BAMA O NON BAMA?

In via Marconi si sfoglia la margherita. Dopo 6 anni dalla fondazione (1990) inizio' l'avventura nei campionati seniors, era l'estate del 1996. La nostra franchigia ha raggiunto gli ottimi livelli che tutti conoscono. Nell'anno del trentennale l'avventura potrebbe terminare. L'immobilismo post-covid sicuramente non aiuta e la scadenza del 5 agosto, data in cui le società devono comunicare alla F.I.P. a quale campionato iscriversi, si avvicina sinistramente. Non effettuare un campionato senior scatenerebbe un effetto domino anche per il settore giovanile, non programmabile senza l'aiuto di sponsor. Quello che il campo non é  riuscito a fare sembra riuscire ad un pipistrello infetto a migliaia di km di distanza. Sono stati fatti alcuni tentativi per reperire risorse, tutti caduti nel vuoto. Se ne stanno facendo altri ma al momento l'unica alternativa sembra essere rimasta invocare la protezione dello stellone rosablu. Incrociamo le dita e tocchiamo quello che ci va di toccare.

Al prossimo aggiornamento.


SEPARAZIONE TRA NBA ALTOPASCIO E WALTER ANGIOLINI.

Decisione condivisa, a seguito dell'incertezza sul futuro rosablu.

 

Dopo appena 6 mesi, e solo 80 giorni di gare, Walter Angiolini non farà più parte del Bama Altopascio. Interruzione che era nell'aria visto il futuro nebuloso della franchigia rosablu, alle prese con una programmazione post covid che si sta rivelando un macigno di enormi dimensioni. " Quando ho ingaggiato Walter - dichiara il presidente altopascese Sergio Guidi - gli ho detto chiaramente che, vista la situazione di classifica tutt'altro che rosea, lui sarebbe stato, se avesse voluto, il nostro coach anche nella stagione successiva, sia in caso di salvezza che di retrocessione in C Silver. Non avevo fatto i conti con un pipistrello asiatico portatore di virus, uno tsunami per la nostra società già in difficoltà nel reperire le risorse essenziali per tutta la sua attività". Angiolini si é fatto subito apprezzare per le sue doti tecniche ed umane, collaborando quotidianamente con tutto il board dirigenziale e tecnico di via Marconi, assumendo inoltre un ruolo fondamentale nell'ingaggio di Malvone, suo estimatore. "Vista la totale assenza di certezze nell'immediato -conclude Guidi- ho ritenuto corretto comunicare a Walter di ritenersi libero e di intavolare, qualora si verificassero, qualsivoglia trattativa con altre società. Ci tengo a ringraziarlo, nel, seppur breve, periodo in rosablu avevamo instaurato un ottimo rapporto. Mi, e ci, dispiace. Faccio a lui un enorme in bocca al lupo a 360°"