MAIN SPONSOR
MAIN SPONSOR

LA NOSTRA PASSIONE PER IL MINIBASKET

Sarà perché tutti noi, dirigenti, istruttori e allenatori, abbiamo iniziato così: rincorrendo un pallone troppo peso e scrutando un canestro troppo alto per noi. Sarà per quella felicità, sottile ma nettissima, che ci assale ogni volta che un bambino od una bambina iniziano, magari un po' spaesati, a frequentare i nostri corsi. Sarà perché nel tempo ci rendiamo conto che quei bambine o bambini spaesati sono diventati ragazze o ragazzi sani, bellil, svegli e robusti, e nel nostro intimo siamo fermamente convinti che una piccola parte del merito é anche nostra. Sarà che a volte capitano genitori che facevano parte del nostro minibasket, ed ora ci affidano i propri figli perché la storia continui. Sarà che a volte capitano addirittura nonni che portano i loro nipoti e ci raccontano di quando hanno iniziato a giocare a minibasket negli anni '60, sul cemento del campo all'aperto, ora PalaVetusto. Sarà per tutto questo che noi consideriamo il minibasket il nostro mondo e una parte importante della nostra vita. Ed é per questo che gridiamo ad alta voce ... WE LOVE MINIBASKET!!



CHE COS'E' IL MINIBASKET

Il minibasket nonostante il suo mezzo secolo di vita, è uno dei giochi sport più consigliati nel periodo della fanciullezza, in quanto permette ai bambini, nel rispetto delle regole, di muoversi, divertirsi e di giocare con la palla ed i propri compagni. Il bambino giocando a minibasket oltre a sentirsi persona e soggetto del gioco, socializza e attraverso la molteplicità delle situazioni presentate durante le lezioni ha la possibilità di migliorare l’abilità nei movimenti. La coordinazione, l’equilibrio e tutte quelle capacità fondamentali per realizzare qualsiasi tipo di movimento che se non insegnate nel periodo della fanciullezza difficilmente risultano acquisibili da adulti. È bene tener presente che lo scopo del minibasket non è quello di creare giocatori di pallacanestro o campioni anzi tempo, ma di dare la possibilità a tutti i praticanti di giocare divertendosi, senza la paura di essere esclusi perché meno bravi degli altri. Il gioco che è il "lavoro" dei bambini, e un mezzo per educare, per stimolare l’apprendimento, per far conoscere il proprio corpo, per socializzare; è insomma un'esigenza di ogni persona. Il minibasket, quindi, deve essere un gioco per tutti.