SERIE C: DUE NUOVI INNESTI PER IL BAMA ALTOPASCIO IN VISTA 2^ FASE PER LA SALVEZZA

29/02/2024 - C’era da reintegrare un roster ridotto al minimo per il Bama Altopascio. Sono state infatti ben 5 le defezioni nel team rosablu a partire da settembre scorso: Chiarugi, Dal Canto, Mencherini, Baroncelli e Michelotti. Il board altopascese è corso ai ripari ingaggiando a dicembre prima Leonardo Cannone, poi il croato Vito Barbarosa. Ma la matematica non è un’opinione, impossibile affrontare una stagione e poi una seconda fase salvezza con soli 9 effettivi.  Molte trattative in corso in via Marconi ed al fotofinish (chiusura del mercato ieri 28 febbraio) è arrivato prima Daniel Donati (2004 – 2,01 – Centro) in uscita dal Bellaria Pontedera (Divisione Regionale 1). Un ragazzo giovane, strutturato fisicamente che potrà sicuramente dare una mano alla causa. Per lui anche presenze in nazionale Under 14 (nel 2017/18) ed Under 15 nella stagione successiva. A poche ore dallo stop al mercato arriva anche Lorenzo Torrigiani (2002 – 2,04 – Ala/Centro), inserito nel roster della Folgore Fucecchio (12,2 punti a match) fino alla fine della stagione regolare. Quest’ultimo ha fatto parte delle nazionali Under 16 e 18, ed ha partecipato alla Next Gen, importantissima vetrina a livello giovanile. Nel 2018 è stato chiamato dall’Aquila Trento, poi due stagioni a Bassano del Grappa in C Gold, quindi serie B con Sutor Montegranaro, Use Empoli ed Herons Montecatini. Ultima stagione,come detto, nella squadra del suo paese natale: Fucecchio. Entrambi sono pronti a debuttare sabato prossimo 2 marzo, ore 19,00 a Carrara (sponda C.M.C.), nel primo match della seconda fase. La società altopascese ci tiene a ringraziare le società Bellaria Pontedera e Folgore Fucecchio per la squisita collaborazione.


Fine settimana che vedeva impegnate solo le squadre Under 15, sponsorizzata Cucine Lube By Elite Design, ed Under 14, targata Aci Montecatini Terme. Superano la Pallacanestro Agliana 40 a 30 gli Under 15 di coach Corda. Classica gara dove il canestro avversario diventa un rebus irrisolvibile. Basti pensare che all'intervallo il tabellone segnava un irreale 15 a 12 per i rosablu. Altopascesi che riescono ad alzare un pò il tirmo ed a raggiungere il +13 (29-16) per chiudere con un gap in doppia cifra.

Vittoria senza alcun patema invece per gli Under 14 di Stefanini che superano il Chiesina Basket a domicilio 86-37. Gara indirizzata già nel primo periodo e controllata nei restanti quarti di gioco.



SERIE C: IL BAMA ALTOPASCIO CHIUDE LA REGULAR SEASON SUPERANDO FUCECCHIO 67 A 51

BAMA ALTOPASCIO 67

FOLGORE FUCECCHIO 51

(16-12; 38-32; 51-44; 67-51)

Arbitri: Baldini e Pampaloni

 

BAMA: Falchi 5, Cannone 2, Nieri, Bonfanti, Bini Enabulele 22, Galligani 9, Chiarugi, Covino 3, Barbarosa 20, Doveri 6. All. Traversi

FUCECCHIO: Scomparin 1, Foschi 4, Torrigiani 6, Gazzarrini, Seydina 2, Tamburrini, Berti 14, Chiti 3, Menichetti 7, Orsucci 2, Ghiarè 12. All. Rastelli

 

"Vincere è sempre meglio che perdere" avrebbe sentenziato Max Catalano in una delle sue massime. Così è stato per il Bama Altopascio che supera Fucecchio allungando nell'ultimo periodo, in un match dall'importanza relativa che comunque andava affrontato con la giusta mentalità. Vittoria di Pirro poichè gli altopascesi rimangono comunque al decimo posto, visto il successo di misura di Union Prato con Montevarchi. I rosablu affronteranno quindi la seconda fase in un terzetto con tutte le squadre a 4 punti, a braccetto con Valdisieve e, appunto, Union Prato. C'è da attendere,anche se la classifica è abbastanza delineata, i verdetti odierni del girone B . Venendo al match Altopascesi sempre avanti nel punteggio se si eccettua lo 0-2 iniziale. Sono molte le occasioni per allungare ma Fucecchio riesce sempre a rientrare in scia. La spallata decisiva avviene a metà ultimo periodo dove i rosablu raggiungono anche il + 20 (67-47). Doppia doppia per un Bini Enabulele immarcabile (anche 13 rimbalzi), sempre pericoloso Barbarosa (4 su 8 dall'arco) e buona precisione al tiro per Galligani. Adesso sosta di 15 giorni e avvio della seconda fase il 2 marzo.


𝐆𝐈𝐎𝐕𝐀𝐍𝐈𝐋𝐈: 𝐕𝐈𝐍𝐂𝐎𝐍𝐎 𝐔𝐍𝐃𝐄𝐑 𝟏𝟒, 𝐏𝐄𝐑𝐃𝐎𝐍𝐎 𝐔𝐍𝐃𝐄𝐑 𝟏𝟓 𝐄𝐃 𝐔𝐍𝐃𝐄𝐑 𝟏𝟑

Sconfitta per il team 𝐔𝐧𝐝𝐞𝐫 𝟏𝟓 sponsorizzato Cucine Lube by Elite Design. I ragazzi di Corda cedono sul campo della capolista Valbisenzio lottando fino alla fine. Il punteggio finale vede i rosablu a -13 (61-48).

Vittoria della squadra 𝐔𝐧𝐝𝐞𝐫 𝟏𝟒 targata Aci Montecatini Terme che supera la Libertas Lucca a domicilio (39-67).

𝐋𝐈𝐁𝐄𝐑𝐓𝐀𝐒 𝐋𝐔𝐂𝐂𝐀 𝟑𝟗

𝐀𝐂𝐈 𝐌𝐎𝐍𝐓𝐄𝐂𝐀𝐓𝐈𝐍𝐈 𝐀𝐋𝐓𝐎𝐏𝐀𝐒𝐂𝐈𝐎 𝟔𝟕

(10-21; 20-38; 29-52; 39-67).

TABELLINO NBA: Cecchini, Petrone, Perondi 14, Aridhi, Isu 4, Popa, Rosati 6, Panattoni 7, Bagnoli 20, Sebastiani 16. All Stefanini.

Prima sconfitta tra campionato e seconda fase per gli 𝐔𝐧𝐝𝐞𝐫 𝟏𝟑 (𝐧𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐟𝐨𝐭𝐨 𝐝𝐚𝐯𝐚𝐧𝐭𝐢 𝐚𝐥 𝐏𝐚𝐥𝐚𝐁𝐨𝐱) che cedono sul campo del Vela Viareggio 52 a 41. Match in equilibrio fino a 5' dalla fine quando l'ottima squadra versiliese fa valere la netta superiorità fisica. Una sconfitta che ci può stare e che deve servire da slancio verso ulteriori miglioramenti, già tangibili nell'attualità.

𝐕𝐄𝐋𝐀 𝐕𝐈𝐀𝐑𝐄𝐆𝐆𝐈𝐎 𝟓𝟐

𝐀𝐋𝐓𝐎𝐏𝐀𝐒𝐂𝐈𝐎 𝟒𝟏

(12-14; 26-24; 34-32; 52-41).

TABELLINO NBA: Cecchini 10, Pucci, Petrone, Perondi 12, Stefanini, Popa, Aridhi, Eseka 4, Rosati, Sebastiani 15. All Stefanini.



QUELLI CHE AMANO IL ROSABLU (PART 10)

Potremmo chiamarla una piccola grande storia. Sì, perchè certe situazioni a volte vengono date per scontate. E non lo sono, anzi, sono più uniche che rare. L'azienda Bama Spa poco tempo fa ha rinnovato la sponsorizzazione con la nostra società anche per l'anno solare 2024. Sono ormai 𝟏𝟕 𝐚𝐧𝐧𝐢 che indossiamo con orgoglio i nostri colori in primis, e con altrettanto orgoglio il logo della rinomata azienda di Altopascio, con sede operativa in via Cantini 14. Ringraziamo i giocatori, gli allenatori ed i dirigenti che hanno fatto parte della nostra storia. Una storia ricca di soddisfazioni e di emozioni. E, naturalmente, rigraziamo l'Azienda Bama per essere stata al nostro fianco 𝐝𝐚𝐥 𝟐𝟎𝟎𝟕.



QUELLI CHE AMANO IL ROSABLU (PART 9)

C'è sempre grande soddisfazione quando un "Pink'n'Blue Lover" entra a far parte della nostra comunità. Ed è così anche nel caso dell'azienda Multicom s.r.l., che abbraccia con passione l'attività che portiamo avanti da ormai 34 anni.

La Multicom s.r.l., si trova in via per Sillico 10, a Pieve Fosciana (Lu). Opera, proprio come noi, dal 1990 nel campo delle forniture per aziende alberghiere e della ristorazione. Nel corso degli anni la società ha ampliato la propria gamma di servizi al fine di soddisfare a 360° qualsiasi esigenza da parte del cliente.

Dalla fornitura di prodotti per la pulizia e carta, alle attrezzature professionali, dall’abbigliamento da lavoro al tovagliato, dai tappeti da esterno e interno personalizzabili ai gadget pubblicitari, e molto altro ...

La ringraziamo e le diamo il più caloroso dei benvenuti nel nostro mondo, con la speranza che questa partnership sia foriera di future reciproche soddisfazioni.



GIOVANILI: VINCE ANCORA LA SQUADRA UNDER 13 "CHICAGO BULLS"
Ancora imbattuto il team Under 13 che, dopo aver terminato a punteggio pieno il proprio girone, ha iniziato con due nette vittorie anche nella seconda fase valevole per il titolo di conference. Con il Basket Sestese i rosablu (per l'evento biancorossi) hanno spinto sull'acceleratore sin dai primi minuti (28-2 al primo quarto) per poi allungare e gestire la gara nei restanti trenta minuti di gioco.

NBA ALTOPASCIO 87
GS BASKET SESTESE 18
(28-2; 49-8; 64-11; 87-18)
TABELLINO NBA: Rosati 4, Pucci 7, Sebastiani 16, Popa 2, Stefanini 12, Visani, Aridhi 9, Petrone 2, Torres Regulis 7, Perondi 20, Cecchini 6, Eseka 2. All. Stefanini



SERIE C: UN BAMA ALTOPASCIO PIU' FORTE DELL'EMERGENZA SUPERA L'U.S. LIVORNO 79 A 77

U.S. LIVORNO 77

BAMA ALTOPASCIO 79

(20-17; 41-34; 52-53; 77-79)

Arbitri: Profeti e Volpi

U.S. LIVORNO: Baggiani 5, Sergio, Iardella 23, Pantosti 10, Bertolini 14, Bernardini 5, Fantoni 3, Simonetti, Mori 12, Lenzi, Dell'Agnello 5. All. Mori

BAMA ALTOPASCIO: Falchi 3, Cannone 5, Nieri, Bini Enabulele 11, Galligani 14, Covino 2, Bonfanti, Barbarosa 23, Doveri 21. All. Traversi

Una vittoria che assume un valore intrinseco molto più alto dei semplici due punti. Un successo ottenuto in 9 a referto, di cui 8 utilizzabili. Il tutto dopo una settimana problematica, condita dall'addio di Baroncelli prima, e di Michelotti poi, quest'ultimo per motivi di studio. La dimostrazione che questi ragazzi, se coesi e motivati, non si abbattono, non crollano e lottano fino alla fine. Se ci sono queste prerogative i centimetri ed i chili in meno solo sono una suggestione, non contano, anzi, possono trasformarsi in un vantaggio. L'U.S. Livorno scende in campo con ancora la speranza, in virtù di un calendario sulla carta favorevole, di raggiungere il quarto posto. L'inizio vede i livornesi andare subito sull'8 a 2. Il Bama risponde anche se alcuni contropiede vengono sprecati per mancanza di timing nel passaggio. Barbarosa è marcato "face to face" da Pantosti e stenta ad entrare nel match. Cosa che avverrà in modo lento ma inesorabile nel prosieguo del match. 20-17 sulla prima sirena e seconda frazione dove si scalda la mano fatata di Iardella, coadiuvato da Bertolini e Mori. Ci sono molti tiri aperti per i rosablu, che però hanno mani fredde. Cannone e Falchi dai 6'25, Doveri e un buonissimo Galligani nei pressi del ferro consentono al Bama di rimanere a contatto. il gap all'intervallo però è di -7 (41-34). Il terzo periodo in genere è indigesto allla Traversi band. Stavolta non è così. Rosablu che tornano a contatto con occasioni in serie per allungare fallite. C'è il sorpasso altopascese sul terzo fischio (52-53) con i padroni di casa che calano molto nelle percentuali. Succede l'opposto invece tra Bini & co. con Doveri che sale in cattedra con due rasoiate dall'arco, mentre Barbarosa inizia a marchiare il match. 53-62 a -5'47" con Iardella e Baggiani che accorciano ma risponde un caparbio Galligani dall'arco. Si entra negli ultimi 2' con il Bama sul +7 (65-72) ma una difesa allungata da parte di coach Mori crea problemi. Barbarosa converte ai liberi e Doveri timbra ancora dai 6,25 (72-77). Iardella segna in acrobazia per il -3 (74-77). Pasticcio rosablu e lo stesso Iardella,con molta esperienza, induce gli arbitri a fischiare un fallo, generosissimo a dir poco, sulla sua tripla a -11". La mano dell'ala U.S. è glaciale ai liberi (77-77). Time out di Traversi, palla a Barbarosa che sfrutta un pick and roll e, grazie ad un'incomprensione difensiva labronica, pesca con un assist Bini Enabulele (14 rimbalzi) solo sotto canestro a -1,5". Appoggio per ll tripudio rosablu.


𝐆𝐈𝐎𝐕𝐀𝐍𝐈𝐋𝐈

Week end positivo per Under 15 ed Under 13 (adesso logata Chicago Bulls per il JR NBA championship toscana). Sono arrivate due larghe vittorie.

Gli Under 15 di coach Corda, sponsorizzati Cucine Lube by Elite Design superano i pari età del Montecatini Basket Junior Blu vcon il punteggio di 65 a 34. Dopo un primo periodo in equilibrio gli altopascesi ampliano costantemente il gap fino al +31 finale.

𝐋𝐔𝐁𝐄 𝐁𝐘 𝐄𝐋𝐈𝐓𝐄 𝐃𝐄𝐒𝐈𝐆𝐍 𝐀𝐋𝐓𝐎𝐏𝐀𝐒𝐂𝐈𝐎 𝟔𝟓

𝐌𝐎𝐍𝐓𝐄𝐂𝐀𝐓𝐈𝐍𝐈 𝐉𝐔𝐍𝐈𝐎𝐑 𝐁𝐋𝐔 𝟑𝟒

(17-15, 33-21, 45-31, 65-34)

𝐓𝐀𝐁𝐄𝐋𝐋𝐈𝐍𝐎 𝐍𝐁𝐀: Lassi 7, Eseka 2, Reino 6, Rahimi 5, Bagnoli 27, Mancini 2, De Lisa 2, Tintori 5, Benigni, Ficini 4, Isu 5.

Gli Under 13, imbattuti nella prima fase, iniziano col piede giusto il primo match valevole per lo JR NBA championship superando il L'Union Basket Campi Bisenzio per 83 a 22. Match mai in discussione.

𝐍𝐁𝐀 𝐀𝐋𝐓𝐎𝐏𝐀𝐒𝐂𝐈𝐎 𝟖𝟑

𝐔𝐍𝐈𝐎𝐍 𝐁𝐀𝐒𝐊𝐄𝐓 𝐂𝐀𝐌𝐏𝐈 𝟐𝟐

(22-4; 39-8; 65-19; 83-22)

𝐓𝐀𝐁𝐄𝐋𝐋𝐈𝐍𝐎 𝐍𝐁𝐀: Rosati 4, Sebastiani 14, Popa, Stefanini 7, Menchi, Aridhi 4, Petrone 4, Torres Regulis 10, Perondi 21, Cecchini 11, Eseka 8. All. Stefanini



UNDER 14: BELLA VITTORIA (56-41) NELLO SCONTRO AL VERTICE CON LUDEC 91 PORCARI

Vetusto PalaBox stracolmo per la gara tra gli Under 14 altopascesi, sponsorizzati ACI Montecatini Terme, e il Ludec 91 Porcari. Squadre al momento appaiate in testa alla classifica. Partono molto bene gli ospiti che chiudono sul +6 al primo fischio (12-18) grazie a ottime penetrazioni al ferro. Porcaresi che strappano sul + 10 (12-22) e sembrano allungare le mani sul match. I rosablu invece non ci stanno e sono molto bravi a ricucire con pazienza fino al 28-28. Punteggio che resta inchiodato fino all'intervallo con gli altopascesi che sulla parità non convertono 5 tiri liberi. Terza frazione e ancora equilibrio (39-37). E' l'ultimo periodo quello in cui i ragazzi di Stefanini scavano il solco grazie ad un'ottima difesa. Ne scaturisce un parziale di 17 a 4 per il  finale di 56 a 41. 

ACI MONTECATINI ALTOPASCIO 56

LUDEC PORCARI 41

(12-18; 28-28; 39-37; 56-41).

TABELLINO NBA: Cecchini 4, Petrone 1, Perondi 12, Stefanini, Aridhi, Isu, Eseka, Rosati, Panattoni 3, Bagnoli 26, Sebastiani 10. All Stefanini.


GIOVANILI: VITTORIA PER GLI UNDER 14 CHE SUPERANO A DOMICILIO QUARRATA (44-70)

31-01-2024 - Vittoria agevole per la squadra Under 14 targata ACI Montecatini Terme. I ragazzi di Stefanini superano il Dany Basket Quarrata sul parquet pistoiese al termine di un match che ha visto i rosablu faticar enel primo periodo (15-16) e allungare con un parziale di 20 a 4 nella seconda frazione (19-36). Altopascesi che sono sempre al primo posto in  coabitazione con Ludec 91 Porcari.

DANY BASKET QUARRATA 44

ACI MONTECATINI ALTOPASCIO 70

(15-16; 19-36; 29-57; 44-70).

TABELLINO NBA: Cecchini 2, Petrone 2, Minisci 4, Perondi 17, Stefanini, Aridhi 2, Isu 5, Eseka 4, Rosati 1, Panattoni 2, Bagnoli 28, Sebastiani 3. All Stefanini.


SERIE C: BAMA ALTOPASCIO SCONFITTA INTERNA (66-52) AD OPERA DEI DUKES SANSEPOLCRO

BAMA ALTOPASCIO 52

DUKES SANSEPOLCRO 66

(16-19; 31-36; 43-56; 52-66)

BAMA: Falchi 5, Cannone, Nieri n.e., Bonfanti n.e., Bini Enabulele 13, Galligani 2, Chiarugi n.e., Covino 7, Baroncelli 5, Barbarosa 16, Doveri 4. All. Traversi

SANSEPOLCRO: Spillantini 10, Cipriani 12, Bazani 9, Menichetti, Calzini 12, Mihajlovic 6, Alunni ,Hassan 15, Occhirossi, Della Mora 2, Sekoruf. All. Mameli.

 

A differenza di altre occasioni il Bama lotta, ci prova, con tutti i limiti del caso, ma almeno ci prova. Se però non si fa mai e poi mai canestro, non si può vincere nemmeno in un torneo aziendale. Sansepolcro fa valere la caratura del suo roster zeppo di professionisti ma in difesa concede, e non poco. Molti tiri aperti per i rosablu, tutti sbagliati, conditi anche da tre tristi "airball". Con la ciliegina di un appoggio da sotto ciccato sul 50-56 a 7'17" alla sirena, che avrebbe, condizionale sottolineato tre volte, potuto riaprire il match. Invece errore sanguinoso e immediato contropiede ospite (50-58). I rosablu ci provano, c'è un

intercetto con canestro del nuovo -6 (52-58) con una vita da giocare (5'29''). Piccole speranze crescono ma, ahimè, si fermano lì. Nei restanti 5 minuti il Bama si pianta di brutto e non segna più. Gli ospiti, pur non brillando, piazzano un 8 a 0 per il 66-52 finale. Questo l'epilogo di un match in cui il linguaggio del corpo degli altopascesi almeno c'è stato. Con un primo quarto iniziato con due triple di Covino, continuato in equilibrio, salvo poi commettere il marchiano errore di non utilizzare un fallo ancora da spendere a -4''. Hassan ringrazia e sigilla il 16-19 sulla sirena. Sostanziale equilibrio anche nel secondo periodo con Barbarosa che tiene in vita i suoi segnando tre triple in tre azioni consecutive. 31-36 all'intervallo e consuete difficoltà rosablu nel terzo periodo. -13 sulla terza sirena e possibilità di recupero negli ultimi 10' come descritto in precedenza. Ma sarebbe stato troppo. E' molto difficile, se non impossibile, avere fiducia e motivazione quando le sconfitte in serie fanno da fil rouge alla stagione. Doti che però squadra e staff dovranno per forza ritrovare, rovistando nei propri orgoglio e senso di appartenenza, vista l'inevitabile necessità di fare un "all-in" nella seconda fase.


22/01/2024 - Solo due squadre impegnate nel week end. Due vittorie per i colori rosablu. Vincono gli Under 15 (foto) targati Cucine Lube by Elite Design che superano 59-52 i pari età del Montecatini Basket Juinior Rossa. Vincono nettamente anche gli Under 14 sponsorizzati Aci Montecatini Terme che hanno la meglio 77 a 20 sull'Endas Pistoia. 24-2 al primo quarto e match in controllo.

ACI MONTECATINI ALTOPASCIO 77

ENDAS PISTOIA 20

(24-2; 44-12; 57-18; 77-20).

TABELLINO NBA: Cecchini 7, Petrone 2, Perondi 17, Stefanini 7, Aridhi 2, Isu 4, Popa 5, Rosati 2, Eseka 3, Panattoni 6, Bagnoli 16, Sebastiani 6. All Stefanini.



SERIE C: BAMA ALTOPASCIO TRAVOLTO A BOTTEGONE NELLA RIPRESA. RISULTATO: 80 A 49

Time out di coach Traversi
Time out di coach Traversi

BOTTEGONE BASKET 80

BAMA ALTOPASCIO 49

(10-17; 33-37; 57-46; 80-49)

Arbitri: Cammilli e Fambrini

 

BOTTEGONE: Magnini 2, Santangelo, Pierattini 4, Leoni, Mati 14, Cukaj 18, Agostini 3, Banchelli 4, Riccio 21, Delage 9, Milani 5. All. Milani

BAMA: Falchi 9, Cannone, Nieri, Bonfanti, Bini Enabulele 4, Galligani 9, Chiarugi, Covino 2, Doveri 12, Baroncelli 2, Barbarosa 11. All. Traversi

 

Niente da fare. Dopo un deciso segnale di risveglio a Siena, ed un sussulto di orgoglio con la vittoria sulla Union Prato, il Bama crolla ancora di schianto. Un campionato in cui tutti erano consci di dover lottare per la salvezza ma che da tempo, oggettivamente, si sta trasformando in un autentico, quanto inaspettato, calvario. Una grande delusione, sottolineata anche dal buon numero di sostenitori altopascesi a Bottegone, dove i rosablu sono stati surclassati dai gialloneri locali 80 a 49. In teoria, in un match contro un avversario della stessa fascia. Una Waterloo inconcepibile, soprattutto dopo i primi due quarti dove, seppur in mezzo a tanto, consueto e irrisolto, ristagno della palla i rosablu chiudono avanti al primo fischio (10-17), vanno sotto di 8 punti (27-19) nel secondo e piazzano un parziale di 18 a 6, per il + 4 all'intervallo (33-37). L'inerzia è decisamente di Bini e soci ma è subito gettata nel cassonetto. Il terzo quarto inizia con l'ormai sinistro, quanto, salvo eccezioni, tradizionale, crollo verticale dal punto di vista atletico. Seguito poi da down mentale e tattico, con scelte offensive e difensive sempre sbagliate. Il parziale è negativo (24-9), ma il - 11 (57-46) sulla terza sirena, visto lo sviluppo precedente della gara, lascia ancora qualche speranza. Un quotidiano nell'articolo della vittoria altopascese contro Union Basket Prato commentava che il vecchio cuore rosablu quando è in difficoltà si esalta. Già ... il vecchio cuore rosablu ... L'ultima frazione è senza cuore, è la più brutta mai vista in 27 anni di basket senior altopascese. Soli 3 punti segnati in 10', e 23 subiti. Anarchia totale in attacco e difficoltà clamorose in difesa, il tutto condito da palloni persi in serie. Bottegone passeggia quasi incredulo sul nulla. Tutti gli atleti pistoiesi segnano liberissimi. il +31 casalingo è servito. 


SERIE C: BAMA ALTOPASCIO TORNA ALLA VITTORIA, SUPERATO 69-55 L'UNION BASKET PRATO

BAMA ALTOPASCIO 69

UNION BASKET PRATO 55

(15-19; 37-37; 56-44; 69-55)

Arbitri: Borchi e De Trane

BAMA: Falchi 6, Cannone 7, Nieri n.e., Bonfanti, Bini Enabulele 6, Galligani 7, Chiarugi n.e., Baroncelli 10, Michelotti n.e., Barbarosa 20, Doveri 13. All. Traversi

PRATO: Municchi, Vignozzi 5, Bellandi 5, Bogani 9, Corsi 17, Simoncini, Bonetti n.e., Lanari 7, Biagi 10, Cavicchi 2. Dionisi. All. Paoletti

 

Due punti che fanno morale, due punti ottenuti con il cadeau, oltre a Chiarugi e Nieri in panchina a fare il tifo, dell'assenza last minute di Covino per attacco febbrile. Rotazioni sotto il minimo sindacale per coach Traversi, fattore foriero di difficoltà nello sviluppo del match. Invece accade tutto l'opposto. Dopo un pirmo quarto dove Prato sembra poter scalare la marcia (15-19) e accelerare i rosablu tengono botta e recuperano dal -7 (28-35). Prima con due penetrazioni di Baroncelli, poi con una tripla di un ottimo Doveri, quindi con 2 liberi di Barbarosa (bella gara anche la sua). 37-37 all'intervallo lungo. Terzo periodo "tostoico" per il Bama che con una difesa dura, con variazioni, cambi sistematici e raddoppi annebbia le idee agli avversari. Sono 6 palle recuperate in serie a dare il +16 (56-40) con un lay up di Cannone a -32" dalla fine del terzo periodo. Solo 3 punti concessi agli avversari in oltre 9 minuti. Biagi risponde sulla sirena del terzo quarto con 4 punti susseguenti ad un fallo antisportivo (56-44). Prato prova a rientrare e c'è anche un grave errore del tavolo che sul 58-49 invece di aggiungere un punto sul tiro libero segnato di Galligani inopinatamente lo toglie (57-49). Menomale che l'errore è ininfluente. Il Bama è in apnea, segna solo 13 punti ma ne concede 11 con difesa eccellente. E' Falchi, su assist di Barbarosa, a sancire dall'arco il +16 (67-51) della sicurezza. Poco tempo per gioire: domani sera match importante a Bottegone: 20/1 ore 21.15.


𝐐𝐔𝐄𝐋𝐋𝐈 𝐂𝐇𝐄 𝐀𝐌𝐀𝐍𝐎 𝐈𝐋 𝐑𝐎𝐒𝐀𝐁𝐋𝐔 (𝐏𝐀𝐑𝐓 𝟕/𝟖)

Ormai da anni al fianco del nostro settore giovanile due realtà storiche nei loro settori.

Una altopascese doc: 𝐃'𝐀𝐥𝐞𝐬𝐬𝐚𝐧𝐝𝐫𝐨, 𝐝𝐢 𝐃'𝐚𝐥𝐞𝐬𝐬𝐚𝐧𝐝𝐫𝐨 𝐆𝐢𝐨𝐯𝐚𝐧𝐧𝐢 & 𝐜. 𝐒𝐑𝐋, via Roma 98 - Altopascio. Un'azienda che ormai è un punto di riferimento (dal 1977) della fornitura nel settore della ristorazione e della pizzeria, con prodotti alimentari certificati e di alta qualità.

L'altra é 𝐒𝐦𝐞𝐫𝐢𝐠𝐥𝐢𝐚𝐭𝐫𝐢𝐜𝐞 𝐁𝐚𝐠𝐧𝐨𝐥𝐢 𝐀𝐝𝐞𝐦𝐚𝐫𝐨, via S. Tommaso - S.Croce Sull'Arno, che dal 1976 opera, con professionalità e qualità inalterate nel tempo, nella lavorazione pellame del settore calzaturiero.

Supportano il nostro vivaio, permettenedoci un costante upgrade qualitativo nonché un'efficace programmazione. Se i risultati dei ragazzi rosablu sono in costante crescita una parte del merito va anche a chi non ci fa mancare il proprio sostegno.

A noi non resta che esprimere ad entrambe un grande, immenso 𝐆𝐑𝐀𝐙𝐈𝐄𝐄𝐄!!



SERIE C- BUONA PROVA DEL BAMA ALTOPASCIO SUL CAMPO DELLA CAPOLISTA COSTONE SIENA

COSTONE SIENA 82

BAMA ALTOPASCIO 72

(19-18; 40-37; 62-59; 82-72)

COSTONE: Banchero 9, Tognazzi, Ceccarelli, Radchenko 8, Terrosi 5, Banchi 9, Zeneli 8, Piattelli, Ondo Mengue 17, Bruttini 16, Nasello 10. All. Tozzi

BAMA: Falchi 8, Cannone, Nieri, Bonfanti, Bini Enabulele 16, Galligani 2, Covino 7, Baroncelli 8, Barbarosa 18, Doveri 13, Michelotti. All. Traversi

Un buonissimo Bama Altopascio lotta in casa della capolista Costone Siena, conduce al 28' (56-57), è pari ad inizio quarto periodo (62-62), recupera da - 14 (78-64) a - 7 (78-71), poi cede nel finale alla superiorità senese ed alle corte rotazioni (82-72).


GIOVANILI: 3 SU 3 DELLE SQUADRE ROSABLU ALLA RIPRESA DELLE GARE DOPO LE FESTIVITA'

Netta affermazione delle ragazze Rosablu nel campionato Under 13. Le altopascesi. By D'Alessandro, superano il Golfo Piombino iniziando subito col piede giusto (20-2 al primo quarto). 

D'ALESSANDRO NBA ALTOPASCIO 50

GOLFO PIOMBINO 21

(20-2, 34-8, 46-14, 50-21)

TABELLINO NBA: Pellegrini 3, Toschi, Carrara 2, Haxhija 3, Tufano, Sarr, Stefanini 10, Panichi, Eseka 20, Ousji, Rendesi 4, Salvioni 8. All. Mandroni e Gemignani

Vincono anche le squadre Under 15 maschile, sponsorizzata Cucine Lube by Elite Design e Under 14 maschile, targata Aci Montecatini Terme si aggiudicano i due punti in palio.

Gli Under 15 di Corda superano a domicilio il Capannori Basket per 58 a 32 (11-16; 18-34; 23-45; 32-58). Dopo un primo quarto in equilibrio gli altopascesi allungano all'intervallo (18-34) per poi incrementare alla sirena.

Molto più sofferta la vittoria della squadra Under 14 che, con molte assenze, supera al PalaBorelli la Cestistica Pescia per 51 a 48. Match in equlibrio alla pausa lunga (27-28) e allungo rosablu nel terzo periodo sul + 10. I padroni di casa sono bravi a rientrare ma il team di Stefanini riesce a mantenere il controllo per la vittoria.

CESTISTICA AUDACE PESCIA 48

ACI MONTECATINI ALTOPASCIO 51

(18-17; 27-28; 33-43; 48-51).

TABELLINO NBA: Petrone 2, Perondi 10, Stefanini 3, Aridhi, Isu, Rosati, Eseka, Panattoni 2, Bagnoli 26, Sebastiani 8. All Stefanini.



SERIE C: IL BAMA REGGE DUE QUARTI POI CEDE NELLA RIPRESA A PRATO. FINISCE 85 A 60

PALLACANESTRO PRATO 85

BAMA ALTOPASCIO 60

(23-23; 44-34; 66-49; 85-60)

PRATO: Manfredini 3, Sagermano, Artioli 14, Magni 16, Staino 6, Berni 10, Pinelli 5, Casella 13, Salvadori 16, Torrini 2. All Pinelli

BAMA: Falchi 8, Bonfanti 1, Bini Enabulele 13, Galligani 2, Chiarugi n.e., Covino, Baroncelli 6, Barbarosa 22, Doveri 8. All. Traversi

 

Un Bama con soli 8 effettivi e con il duo Falchi e Doveri con ancora gli strascichi di un'influenza poco poteva contro un'ottima Prato. Anch'essa alle prese con l'assenza di Smecca e Pacini. Partita in equilibrio solo nel primo quarto quando i rosablu sono bravi nel rimontare dal 20-10 al 20-19, per poi impattare sul 23-23. Seconda frazione e Prato fa valere la maggior fisicità a rimbalzo con il Bama che di contro non fa mai canestro, se si eccettua Barbarosa (14 all'intervallo). 44-34 e terza frazione dove la fatica, le rotazioni accorciate e le condizioni non ottimali di alcuni si fanno sentire. Prato vola sul +17 e poco cambia nell'ultimo periodo dove le mani gelide altopascesi non consentono di ridurre il gap in termini meno rotondi. Da segnalare il primo punto a referto in serie C per il  giovane Bonfanti, un premio alla sua serietà ed al suo impegno. Adesso la sosta con la speranza di poter recuperare qualche elemento, quanto meno per allenarsi in numero congruo. Proprio per questo la società ha deciso di partecipare alla 53esima edizione del Torneo Borelli di Pescia del 28 e 29 dicembre. Un'occasione, anche se con assenze,  per onorare una kermesse storica, e per mantenere alto il livello agonistico durante le feste.


SERIE C: ALTRA NETTA SCONFITTA PER IL BAMA ALTOPASCIO. SAN VINCENZO PREVALE 104-72

BAMA ALTOPASCIO 72

BASKET SAN VINCENZO 104

(13-35; 34-61; 55-83; 72-104)

Arbitri: Putaggio e Cavallo

BAMA: Falchi, Bonfanti, Bini Enabulele 12, Galligani 2, Chiarugi n.e., Covino 6, Baroncelli 20, Barbarosa 19, Doveri 13, Michelotti. All. Andreini

SAN VINCENZO: Bongini 2, Guerrieri n.e., Bazzano 12, Persico 21, Giovani 11, Bertini, Mezzacapo 12, Battaglini 2, Bianchi 21, Guerra, Zanassi 23. All. Baroni

 

Ancora una netta sconfitta casalinga per il Bama. San Vincenzo è nettamente più forte e lo si sapeva, come si sapeva che in settimana c’erano stati grossi problemi in allenamento. Situazioni e attenuanti che non giustificano minimamente l’atteggiamento difensivo del Bama nei primi due quarti, senza intensità, regole, sacrificio e organizzazione. Non è possibile concedere ad una squadra di tiratori bravissimi come San Vincenzo una marea di tiri aperti con metri di spazio, con la possibilità di prendere anche la mira e calcolare il vento. Un tiro al bersaglio non ostacolato a cui Coach Andreini (al posto dell’influenzato Traversi) ha tentato di porre rimedio tentando la carta della zona 3/2 ma nulla è cambiato, anzi, è la situazione peggiorata. 35 punti subiti al primo fischio (13-35) e 61 all’intervallo (34-61) sono dati francamente inaccettabili, che onestamente meriterebbero una retrocessione in serie D senza passare nemmeno dalla seconda fase. Di contro i ragazzi di Baroni hanno tirato dall'arco nei primi due quarti con percentuali assurde: un clamoroso 12 su 16 (75%). Lo strano è che nella ripresa, con i buoi scappati dalla stalla, ormai a decine di km di distanza, i rosablu hanno iniziato ad abbassare le gambe, anticipare, fare tagliafuori e collaborare in difesa. Si è visto allora la differenza di valori in campo senza sembrare essere San Vincenzo contro un team dopolavoristico. Al netto dell’evidente calo di motivazioni ospite e delle rotazioni il parziale è stato di 43 a 39 per i tirrenici. Faticando e volendo vedere il bicchiere mezzo pieno questa è una sconfitta che non incide alcunché sulle sorti della seconda fase altopascese. San Vincenzo sicuramente entrerà nella poule promozione ed il Bama, nel girone salvezza, si porterà dietro i risultati acquisiti solo contro le squadre della propria fascia. Un regolamento cervellotico consente anche queste piccole consolazioni. Ma va da sé che il basket moderno è soprattutto atletismo, intensità, fatica, sudore e grinta, incanalati in un contesto organizzato. Servono correttivi urgenti, onde evitare ulteriori figure barbine. 


SBL, STUDIO BURALLI LUCA DI ALTOPASCIO, ANCORA A FIANCO DEI COLORI ROSABLU

QUELLI CHE AMANO IL ROSABLU PART 6

Quello che sta per iniziare sarà il sesto anno di collaborazione promo pubblicitaria con l’azienda Sbl, Studio Buralli Luca – Via Firenze 81 B/C – Altopascio. Lo studio nasce negli anni novanta, con al timone l’indimenticato amico rosablu Luca Buralli. Successivamente è il figlio Marco a proseguire l’operato del padre nel migliore dei modi, apportando le proprie conoscenze e proiettando lo studio verso il futuro. Ogni giorno da oltre 20 anni fino ad oggi, lo staff si dedica alla gestione dei clienti di ogni tipologia, da piccole startup a grandi aziende, aiutandoli ad ottimizzare e facilitare il proprio lavoro attraverso esperienza, competenza e professionalità. Era l’estate del 2018 quando SBL decise di collaborare con i colori rosablu, e da allora il sodalizio prosegue con il logo che, come da consuetudine, appare sulle divise da gioco della Serie C, in qualità di supporting Sponsor. Un’azienda altopascese che è cresciuta esponenzialmente nel tempo,  con un sguardo rivolto al futuro, ma nel rispetto assoluto della tradizione. Come facciamo anche noi da sempre. 



SERIE C: BRUTTA SCONFITTA DEL BAMA ALTOPASCIO A VALDISIEVE. TERMINA SUL -24 (91 A 67)

VALDISIEVE BASKET 91

BAMA ALTOPASCIO 67

(18-16; 41-36; 69-50;91-67)

Arbitri: Volpi  e Zini

VALDISIEVE: Niccoli, N. Piccini, Occhini 24, Simoncini 7, Lerede 11, Pilli, Valletti 3, Volpi, Ciacci 6, Municchi 24, Piccini 5, Faticanti 11. All. Pescioli

BAMA: Falchi 8, Cannone 3, Nieri 2, Bonfanti, Bini Enabulele 11, Galligani 9, Chiarugi, Covino 4, Baroncelli 12, Barbarosa 8, Doveri 10, Michelotti. All. Traversi

 

Sconfitta preoccupante per il Bama Altopascio a Valdisieve. All’andata finì 69 a 64 per i rosablu. Da quel match gli altopascesi sono rimasti in linea con l’attacco asfittico salvo concedere 27 punti in più agli avversari (!!!). Il match si è aperto in due come il Mar Rosso nel terzo periodo quando Bini e soci sono stati sovrastati dai padroni di casa. Una difesa altopascese troppo molle e distratta ha concesso penetrazioni, doppie opportunità e tagli solitari in serie. Tra l’altro in un match contro un team pari in classifica. Quando si difende male poi c’è una legge cestistica non scritta: si attacca peggio. Troppo statici i giocatori del Bama in un anemica insistenza nel tiro da fuori, spesso palesemente fuori ritmo. Fatto questo che ha dato luogo ad una miriade di transizioni veloci di Valdisieve, tutte concluse (troppo) indisturbate al ferro. Ed è così che dopo un primo quarto equilibrato (18-16) nella seconda frazione la difesa del Bama inizia a scricchiolare. Valdisieve dà uno strappo violento (37-26) ma gli altopascesi sono bravi , con un jump di Baroncelli e 5 punti consecutivi di Doveri, a risalire fino al -5 (41-36) all’intervallo. Partita che sembrerebbe ancora aperta ma non è così. L’intensità del match si alza e la Traversi band va in clamoroso affanno. La classe di Occhini, la verve di Municchi, e il buon gioco veloce, corale e dinamico di Valdisieve scavano il solco nel burro. 52-38 e time out di coach Traversi che prova a fermare l’emorragia. Niente da fare: 8 a 0 biancoverde in un amen per il -22 (60-38). Stavolta non serve nemmeno affidarsi, come è successo a Fucecchio, a Barbarosa per nascondere le varie magagne. L’esterno croato, ben marcato dalla difesa fiorentina, non incide, non trova mai un compagno libero e si adegua al color fumo di Londra generale. 69-50 al terzo quarto e match strachiuso. La Pescioli Band allunga ancora nell’ultima frazione per il pesante 91 a 67 finale.


SERIE C: BAMA ALTOPASCIO COSARO A FUCECCHIO. FINISCE 78 A 72 PER IL TEAM ROSABLU

Vito Barbarosa al tiro da tre punti
Vito Barbarosa al tiro da tre punti

FOLGORE FUCECCHIO 72

BAMA ALTOPASCIO 78

(16-19; 36-36; 54-53; 72-78)

Arbitri: Di Trane e Natale

FUCECCHIO: Scomparin 3, Laffitte 14, Torrigiani 16, Gazzarrini 2, Tamburini 3, Berti 13, Chiti 5, Menichetti 2, Tessitori, Orsucci, Ghiarè 14. All. Rastelli

BAMA: Falchi 6, Cannone 2, Nieri, Bonfanti, Bini Enabulele 11, Galligani 8, Chiarugi, Covino 4, Baroncelli 3, Doveri 11, Barbarosa 33, Michelotti. All. Traversi

 

Vince il Bama Altopascio e relega Fucecchio ancora a quota zero punti in classifica. Posizione penalizzante e assolutamente non in linea con il valore del roster biancoverde. Match che ha cambiato padrone svariate volte salvo essere marchiato a fuoco nel momento topico dal nuovo ingaggio altopascese: il croato Vito Barbarosa. Primi due quarti di studio con Falchi a colpire due volte dall’arco. Triple a cui rispondono Berti e Torrigiani. 16-19 al primo fischio. Entra Barbarosa che fatica a prendere confidenza col match e relativi ritmi blandi. Rosablu che comunque allungano sul 16-24 con una tripla di Barbarosa. Fucecchio non ci sta e piazza un 9 a 0 sancito dal sorpasso di Ghiarè dall’arco (25-24). Cannone, Baroncelli, Doveri e un buon Galligani riallungano al +5 (31-36) ma i padroni di casa rispondono con Laffitte prima e con Berti da tre punti dopo per il pareggio all’intervallo (36-36). Ripresa e strappo di Fucecchio che alza l’intensità in difesa, giocando bene in attacco. Di contro il Bama pasticcia non poco. E’ Torrigiani a dare il massimo vantaggio ai suoi con una tripla (49-38). E’ il momento decisivo e coach Traversi fa alzare Barbarosa dalla panchina (alla fine per lui la bellezza di 33 punti in 26’) che scoperchia letteralmente la pentola del match con 12 punti in poco più di 3’. Pareggio:51-51.Poi sorpasso firmato da Doveri (51-53). Controsorpasso di Fucecchio (54-53) sulla terza sirena con il Bama che tenta l’allungo decisivo a 4’59’’ dalla fine (59-68). Non è così. Laffitte si mette in proprio e confeziona il -2 (70-72) a - 1’41’’. Barbarosa pennella un canestro in esitation poi pesca Bini Enabulele in solitudine con un assist quasi irreale in step back (70-76). Game set and match.


SERIE C: E' IL CROATO VITO BARBAROSA IL SECONDO RINFORZO PER IL BAMA ALTOPASCIO

02/12/2023 - Dopo l’ingaggio di Leonardo Cannone sarà il croato Vito Barbarosa l’altro rinforzo del Bama Altopascio. Un roster, quello altopascese, ridotto ai minimi termini, considerata la lungodegenza di Chiarugi, sommata alla partenza di Mencherini per lavoro ed al grave infortunio subito da Dal Canto. La franchigia di via Marconi si è focalizzata su un atleta con punti nelle mani, capace anche di giostrare all'occorrenza da playmaker. Scartata la Toscana, al momento asfittica di opportunità, il board rosablu ha allargato gli orizzonti fino a giungere oltre adriatico, in Croazia. Identificando in Vito (classe 2000 - 1,88) il giocatore con l'identikit giusto. Barbarosa stava militando nelle fila del KK Klub Diadora Zadar, seconda lega adriatica. E’ reduce tra l'altro, nelle fila dell’Università di Zara, dalla vittoria nel campionato mondiale interuniversitario, svoltosi a Parigi i primi giorni di novembre. Aveva militato la stagione scorsa nella C Gold italiana, prima a Cassino, poi a Mosciano. Se non sorgono intoppi burocratici last minute potrebbe debuttare già domani 3/12, alle 18,30, sul campo della Folgore Fucecchio. Un match delicato per i padroni di casa, ancora a secco di vittorie nonostante il buonissimo roster, formato da elementi che giostravano due piani sopra la serie C (B Nazionale) la stagione scorsa (Torrigiani, Menichetti e Ghiarè), uniti ad altri di grande affidabilità ed esperienza (Verdiani, Gazzarrini, Berti, Chiti e Tessitori). Il tutto alimentato dal "motorino" cestistico del giovane Laffitte. Match dellicato anche per il Bama, reduce da un turno di riposo e da allenamenti a scartamento ridotto. Team altopascese in cerca di continuità di risultati, e, soprattutto, in cerca della prima vittoria in trasferta.


SERIE C: LEONARDO CANNONE, IN USCITA DA AGLIANA, INGAGGIATO DAL BAMA ALTOPASCIO

29/11/2023 - Per ovviare alla partenza di Mencherini e alla presumibile lunga assenza di Dal Canto il Bama Altopascio ingaggia Leonardo Cannone (guardia - 2001 - 1,85), in uscita dalla Pallacanestro Agliana 2000 (che ringraziamo per la collaborazione). Atleta frutto del vivaio del Pistoia Basket, da dove, all'età di 17 anni, si trasferisce al Dany Basket Quarrata, disputando 4 buonissime stagioni in C Silver e in C Gold. Passaggio ad Agliana la stagione scorsa, confermato in questa e susseguente interruzione consensuale del rapporto. Un esterno giovane, ottimo difensore e dotato di buoni fondamentali offensivi. Un elemento prezioso che consentirà a coach Traversi di ampliare le rotazioni, al momento sotto il minimo sindacale. 


GIOVANILI: VINCONO GLI UNDER 14 E GLI UNDER 13, PERDONO INVECE DI MISURA GLI UNDER 15

Iniziando dagli Under 15 la squadra guidata da coach Corda perde di misura al Palabox (37-41). Attacchi asfittici che premiano gli ospiti di Valbisenzio. Bene gli Under 14, sponsorizzati Aci Montecatini Terme, che superano, sempre al PalaBox, la Libertas Lucca 75 a 36.

ACI MONTECATINI ALTOPASCIO 75

LIBERTAS BASKET LUCCA 36

(31-10; 47-19; 62-27; 75-36)

TABELLINO NBA: Minisci 2, Cecchini 6, Ascani, Panattoni 8, Perondi 14, Popa 4, Aridhi, Isu 10, Rosati 1, Petrone 2, Bagnoli 22, Sebastiani 6. All Stefanini.

Anche gli Under 13 vincono tra le mura amiche superando il BC Lucca

NBA ALTOPASCIO 69

BASKETBALL CLUB LUCCA 36

(18-6; 36-15; 54-24; 69-36)

TABELLINO NBA: Torres Regulis, Cecchini 10, Eseka 4, Perondi 29, Popa, Aridhi 6, Rosati 7, Petrone, Menchi, Visani, Sebastiani 13, Stefanini. All. Stefanini



IL GRUPPO ELITE DESIGN,CON IL MARCHIO LUBE CUCINE,ANCORA A FIANCO DEI NOSTRI COLORI

𝐐𝐔𝐄𝐋𝐋𝐈 𝐂𝐇𝐄 𝐀𝐌𝐀𝐍𝐎 𝐈𝐋 𝐑𝐎𝐒𝐀𝐁𝐋𝐔 (𝐏𝐀𝐑𝐓 5)

25/11/2023 - Un rapporto di collaborazione, quello nato la stagione scorsa tra la nostra società e Cucine Lube by Elite Design, che si sta sempre più consolidando . L'azienda, con sede in Viareggio, vanta Lube Store in molte località toscane, e non solo. Punti vendita a SARZANA , VIAREGGIO, LIDO DI CAMAIORE, LUCCA , SESTO FIORENTINO, FIRENZE SUD (Lungarno Colombo) e, dulcis in fundo, ALTOPASCIO - in via delle Cerbaie 10. Annunciamo con grande piacere che l'avviatissima realtà versiliese sarà in questa stagione ancora supporting sponsor della serie C, avrà il ruolo inoltre di main sponsor della nostra squadra Under 15. Una partnership che per noi è solo motivo di orgoglio e soddisfazione. Sono allo studio iniziative volte allo sviluppo della collaborazione. Intanto possiamo solo scrivere un immenso GRAZIEEEE !!


SERIE C:BAMABATTICUORE AL PALABRIDGE!!SUPERATA US LIVORNO 90-89 DOPO UN OVERTIME

BAMA ALTOPASCIO 90

US LIVORNO 89 (dopo 1 t.s.)

(23-23; 43-44; 64-65; 77-77; 90-89)

Arbitri: Barone e Cima

BAMA: Falchi 17, Dal Canto 2, Nieri, Bonfanti n.e., Bini Enabulele 7, Galligani, Chiarugi n.e., Covino 6, Baroncelli 7, Doveri 20, Michelotti n.e., Mencherini 31. All. Traversi

LIVORNO: Baggiani, Del Monte 8, Iardella 21, Pantosti 6, Bertolini, Bernardini 3, Fantoni 9, Mori 22, Lenzi, Dell’Agnello 20. All. Mori

Una vittoria come piace a noi. Era una domenica di per sé triste per l’addio di Mencherini (addio sontuoso, imprendibile per gli avversari con 31 punti), passano pochi minuti e Dal Canto in penetrazione si accascia. L’infortunio non sarà sicuramente di poco conto, la speranza è che sia relativamente serio. Il tutto con Chiarugi ormai spettatore da mesi e Baroncelli rientrato, forzatamente, da un infortunio. Di fronte una buona squadra, allestita in estate con il dichiarato obiettivo del quarto posto in classifica. Anch’essa con l’assenza di Bertolini. C’erano tutti gli ingredienti per mollare e cedere i due punti. Invece i rosablu alzano lo sguardo e stringono i denti, anche quando sembra che l’inerzia se ne vada facendo uno sberleffo alla Traversi Band.  Bama aggrappato al match con ogni tentativo di allungo ospite sempre rintuzzato. 43-44 all’intervallo e c’è il primo strappo labronico con Mori (48-58). Ma Baroncelli, Falchi, Doveri e Mencherini accorciano difendendo duro (57-58). Iardella prova ancora lo strappo (57-63) ma Mencherini fa impazzire il suo avversario, Doveri (match super) e Falchi (5 triple pesantissime e grande difesa) fanno di nuovo sentire il fiato sul collo alla Mori Band (64-65). Ultima frazione e non segna più nessuno per 4’. Mencherini va in zingarata per il +3 (70-67) a -3’58’’, Dell’Agnello risponde per il +1 ai suoi (70-71) con un gancio al mento di Mori che segna indisturbato da sotto:+4 amaranto (72-76) a -1’38”. Pugno alleggerito da un contemporaneo fallo in attacco labronico. Mencherini accorcia (74-76). Iardella di contro fa 1 su 2 (74-77), lo stesso fa Covino (75-77) a -1’10”. Attacco labronico con il Bama che difende bava in bocca: errore. Parte Mencherini in contropiede, segna per il pareggio (77-77) a 2” alla sirena. C’è anche fallo ma il  libero aggiuntivo gira sul ferro ed esce. Overtime. Sono Falchi e Doveri glaciali dalla lunetta a dare il + 2 rosablu (85-83) a -1’30”. Iardella impatta e Fantoni mette la freccia (85-87). Mencherini dall’arco sigla il nuovo +1 (88-87) ma ancora Iardella subisce fallo e non perdona in lunetta (88-89). Mancano 17”, attacco Bama con pallone in freezer fino a che non giunge a  Doveri che va in rasoiata morbida dall’angolo (90-89). Solo rete a – 1” e 2 decimi. Time out di Mori ma non c’è tempo. C’è tempo solo per la festa rosablu, con lacrime per l’addio di Mencherini.


GIOVANILI: BENE UNDER 15 CHE ESPUGNANO MONTECATINI (72-40), PERDONO UNDER 14 A PORCARI (67-41)

Bene gli Under 15 di Coach Corda che superano il Montecatini Basket Blu a domicilio. Inizio contratto dei rosablu con i padroni di casa che convertono tre triple in sequenza (13-10). Seconda frazione e allungo altopascese per il 22-38. Gap che si dilata nel prosieguo del match.

MONTECATINI BASKET BLU 42

NBA ALTOPASCIO 70

(13-10; 22-38; 35-53; 42-70)

TABELLINO NBA: Bagnoli 16, Reino 5, Tintori 11, Rahimi 8, Panattoni 2, Kebe 10, Ficini 7, De Lisa 2, Eseka, Mancini 1, Benigni 2, Isu 6. All. Corda. Assistente Buralli

**************

Sconfitta invece per gli Under 14 che vengono superati nettamente a Porcari (67-46). Gara aperta fino alla pausa lunga (31-24) ma nella ripresa i padroni di casa del Ludec91 allungano e vincono con merito.

LUDEC PORCARI 67

ACI MONTECATINI ALTOPASCIO 41

(10-13; 31-24; 51-34; 67-41).

TABELLINO NBA: Torres Regulis, Minisci, Cecchini 4, Panattoni, Perondi 7, Popa, Aridhi, Isu 4, Rosati, Petrone, Bagnoli 11, Sebastiani 15. All Stefanini. Assistente Stefanini.



SERIE C:TORNA ALLA VITTORIA IL BAMA ALTOPASCIO CHE SUPERA BOTTEGONE BASKET 92-82

Esultanza rosablu a fine gara
Esultanza rosablu a fine gara

BAMA ALTOPASCIO  92

VALENTINA’S BOTTEGONE 82

(28-16, 48-39, 69-64 – 92-82)

Arbitri: Agnorelli e Putaggio

BAMA: Falchi 19, Dal Canto 6, Nieri, Bonfanti, Bini Enabulele 15, Galligani 2, Chiarugi, Covino 2, Baroncelli 5, Doveri 18, Michelotti, Mencherini 25. All. Traversi

BOTTEGONE: De Leonardo 7, Poli, Magnini 8, Santangelo 10, Pierattini 6, Mati 15, E. Banchelli 2, Riccio 9, Cukaj 8, Milani 17. All.: Milani

 

Due punti importanti quelli ottenuti dal Bama contro il Bottegone Basket. Una vittoria con molte sfaccettature, come se fosse un prisma cestistico. Grande merito alla Traversi Band di non essersi abbattuta a causa di una situazione infortuni pesante. Oltre al lungodegente Chiarugi, con Covino rientrato da 15 giorni di stop, si sono fermati anche Baroncelli e Dal Canto per problemi muscolari. Entrambi, stoicamente, hanno provato a tenere il campo ma poi hanno desistito per il dolore. Un'altra faccia del prisma è stata la prestazione balistica secondo le previsioni estive, che immaginavano una squadra non “gattusiana” in difesa ma con molti punti nelle mani sull’altro lato. Previsioni  che nelle prime 4 gare di campionato erano state rinnegate di brutto. Il match di mercoledì e quello contro i gialloneri pistoiesi ne sono stati invece la conferma.  10 su 21 dall’arco, con Falchi che ha sbagliato le prime tre triple ma poi ha sorretto i suoi nel momento topico con un super 6 su 7 dall’arco. Doveri con 2 su 3 dall’arco e 6 su 11 da 2 punti, Mencherini 1 su 6 da tre punti ma 7 su 11 da due e 8 su 13 ai liberi. Menzione anche per Baroncelli che, seppur su una gamba sola, ha piazzato la tripla del + 10 (49-39) all’intervallo. Buono anche Bini Enabulele, presente quando la paint area è diventata tonnara (double con 15pt e 11 rimbalzi). L’altra faccia, meno lieta, del prisma sono le consuete amnesie difensive, unite a sprazzi di intensità latente. Fattore che contro un avversario più quotato probabilmente sarebbero state letali. Detto questo rosablu che iniziano con la faccia giusta chiudendo con un 28-16 sulla prima sirena. Spinge ancora il Bama per il massimo vantaggio (38-23) con un appoggio di Bini Enabulele. Bottegone però non molla e rientra sul -7 con una tripla dell’ex Riccio (fisicamente non al meglio). 43-36 che si trasforma in 49-39 all’intervallo. Terzo quarto ed è sofferenza pura. C’è nervosismo per  l’importanza dei due punti. I falli antisportivi e tecnici si sprecano. Nel marasma Milani porta i suoi prima a – 2 (55-53) poi a – 3 (62-59) , quindi Magnini di nuovo a – 3 (69-66) ad inizio ultimo periodo. Ma in tutti e tre i casi c’è la mano incandescente di Falchi a ricacciare indietro gli avversari con una tripla. Mencherini si incunea in contropiede, Doveri colpisce, prima da due poi da tre. E’ l’allungo decisivo (78-66). Bottegone non ce la fa a rientrare di nuovo ed il Bama, vivaddio, festeggia a fine match.


SERIE C: PECCATO, IL BAMA VA AD UN PASSO DAL BLITZ, MA PREVALE PRATO PER 81 A 79

Mencherini ai tiri liberi
Mencherini ai tiri liberi

UNION BASKET PRATO 81

BAMA ALTOPASCIO 79

(20-30; 42-47:; 61-67; 81-79)

PRATO: Municchi 7, Vignozzi 8, Bellandi 1, Bogani 15, Bonetti 7, Corsi 11, Lanari 4, Biagi 11, Cavicchi 5, Dionisi 12, Puccio, Saccenti. All. Mazzucca

BAMA: Falchi 10, Dal Canto 12, Nieri, Bonfanti n.e., Bini Enabulele 11, Galligani 4, Chiarugi n.e., Covino n.e.,Baroncelli 16, Doveri 4, Michelotti n.e., Mencherini 22. All. Traversi

 

Peccato. Sarebbe stato un blitz salutare per l ‘umore della truppa rosablu ma gli episodi nel finale hanno condannato il Bama alla sconfitta di misura. In via Marconi non è costume accampare scuse ma l’assenza perdurante di Chiarugi e  Covino, in panchina ad incitare i compagni, mixata con Bini Enabulele e Dal Canto fuori per 5 falli con ancora 6’ da giocare, hanno inciso pesantemente sull’esito del match. I ragazzi di Traversi, con rotazioni ridotte, sono arrivati esausti negli istanti finali, fatto questo che ha dato luogo a 4 azioni offensive una più pasticciata dell’altra. Detto questo i ragazzi hanno reagito alla batosta di domenica (ovviamente dipende anche dal valore dell’avversario) partendo benissimo con Baroncelli immarcabile (12 punti nel quarto con 3 su 4 dall’arco e 3 su 3 ai liberi). 20-30 ma Prato approfitta della leggerezza rosablu sotto le plance (Bini 3 falli) per rientrare a contatto all’intervallo (42-47). Terzo quarto e i padroni di casa accorciano ancora ma una tripla a testa di Dal Canto e Mencherini danno il + 10 rosablu (53-63). 61-67 a fine terzo periodo. Rientra Dal Canto (4 falli) che converte 4 punti ma esce per un fallo molto dubbio, Bini Enabulele lo segue poco dopo. Bama che comunque è a +4 a – 3’ dalla sirena (72-76). E’ una tripla di Biagi a segnare il sorpasso (78-77), Doveri risponde (78-79) a – 1’39’’. Dionisi, perso colpevolmente, sorpassa ancora (80-79). Il Bama ha due possessi per impattare o per vincere ma attacca decisamente male trovando solo tiri senza senso. Corsi con un libero sancisce il +2 locale.


DEBUTTO CON SCONFITTA PER GLI UNDER 15 CHE CEDONO A MONSUMMANO 73 A 40

Inizia con una sconfitta casalinga il campionato per gli Under 15 che cedono a Monsummano per 73 a 40 (10-20; 17-40; 32-59; 40-73)

TABELLINO NBA: Tintori 4, Bagnoli 11, Kebe 3, Rahimi 9, Lassi 5, Ficini 2, Isu 2, Reino 4, Panattoni, Eseka, Mancini, De Lisa. All.Corda



INIZIO POSITIVO PER LA SQUADRA UNDER 14 CHE SUPERA MASSA E COZZILE 62 A 46

Parte con il piede giusto la squadra Under 14 targata ACI Montecatini Terme. I ragazzi di Stefanini riescono sin da subito a sopperire al notevole gap fisico con una difesa tutto campo, che consente loro di chiudere all'intervallo sul 37 a 19. Massa e Cozzile al rientro in campo ha il merito di spingere in contropiede raggiungendo anche il -2 (41-39) con un parziale di 20 a 4. Sono alcune palle rubate e un paio di bei canestri in velocità a dare il contro break (21 a 7) per la vittoria rosablu. 

TABELLINO:

ACI MONTECATINI ALTOPASCIO 62

MASSA E COZZILE 46

(16-7; 37-19; 45-39; 62-46).

NBA: Minisci 2, Cecchini 7, Panattoni, Perondi 14, Popa, Isu 4, Rosati, Petrone 2, Dal Poggetto Baiocchi, Bagnoli 22, Sebastiani 11. All Stefanini.



SERIE C - ALTRA PESANTE SCONFITTA PER IL BAMA A MONTEVARCHI. PUNTEGGIO FINALE:87-66

Fase di riscaldamento del Bama a Montevarchi
Fase di riscaldamento del Bama a Montevarchi

FIDES MONTEVARCHI 87

BAMA ALTOPASCIO 66

(21-20; 41-36; 63-48; 87-66)

Arbitri: Rossetti e Cavasin

MONTEVARCHI: Francini, Marciano, Pedicone 15, Hasanaj, Caponi 15, Sereni T. 20, Dainelli 2, Gironi 3, Zacchigna 3, Bonciani 16, Sereni F. 2, Malatesta 11. All. Paludi

BAMA: Falchi 2, Dal Canto 5, Nieri, Bonfanti, Bini Enabulele 13, Galligani 2, Chiarugi 7, Covino 15, Baroncelli 4, Doveri 4, Michelotti, Mencherini 14. All. Traversi

 

Una sconfitta netta, amplificata nel finale, dopo che il Bama aveva reagito nella seconda frazione recuperando dal -12 (39-27) al -5 all’intervallo (41-36), con l’inerzia del match in mano. Inerzia subito raffreddata nel terzo periodo da un fallo tecnico a Mencherini ed una tripla di Tommaso Sereni (migliore in campo, con annesse lezioni di intensità in area colorata): 44-36. Rosablu che comunque provano a non mollare rientrando a -2 con una penetrazione di Dal Canto (48-46). Hanno anche la palla del pareggio o del sorpasso Bini Enabulele e soci, palla gettata al vento. Match equilibrato fino alla fine? Decisamente no. Da qui in poi calano le tenebre sugli altopascesi che subiscono un parziale di 20 a 4, crollando, come sempre, alle prime difficoltà, a livello mentale, fisico e “testosteronico”. Smettendo inoltre di giocare di squadra, con forzature a go-go. Il tutto condito dalle consuete percentuali versione “mano de piedra” dall’arco (2 su 21, un inaccettabile 9,4%). Con questi numeri nel 2023 non si può mai vincere. Si potrebbe ovviare con una difesa da manuale. Altrettanto impossibile a Montevarchi visto lo strapotere atletico dei ragazzi di Paludi, che hanno spinto sull’acceleratore per tutti i 40’, con giocatori madidi di sudore per lo sforzo. Unica nota positiva: nella negatività si è visto un buon Covino. Ad onor del vero va detto delle molte attenuanti in via Marconi, visti i 3 atleti non allenati in settimana, vuoi per stato influenzale (Doveri e Dal Canto) vuoi per perduranti problemi fisici (Mencherini). Fatto sta che una Squadra con la “S” maiuscola reagisce nelle difficoltà ed il Bama attuale non ha identità di squadra, forse per i molti giocatori nuovi. A parte le considerazioni psicologiche, un po' come parlare del sesso degli angeli, occorre far tesoro della vittoria su Valdisieve, che ha vinto a San Vincenzo, laddove il Bama era stato asfaltato. Ma soprattutto occorre provare a cambiare rotta. Da subito. Al momento i rosablu hanno il peggior attacco del girone e la seconda peggior difesa, con buone probabilità di diventare, al completamento del quarto turno, la peggiore. “Taces satis laudant” affermavano i latini.


SERIE C: IL BAMA LOTTA, CONDUCE FINO AL 20'(47-40) MA SI ARRENDE A PRATO PER 72 A 84

BAMA ALTOPASCIO 72

PALLACANESTRO PRATO 84

(24-25; 47-40; 56-63; 72-84)

Arbitri: Biancalana e Cipriani

BAMA: Falchi 9, Dal Canto 4, Nieri 1, Bonfanti, Bini Enabulele 8, Galligani, Chiarugi 5, Covino 2, Baroncelli 15, Doveri 2, Michelotti, Mencherini 26. All. Traversi

PRATO: Manfredini 4, Sangermano, Artioli 15, Magni 12, Staino 3, Berni 14, Pinelli, Rosati, Casella 17, Smecca, Salvadori 15, Pacini 4. All. Pinelli

 

Il Bama stavolta lotta, gioca anche bene per 20’, ma poi deve cedere a Prato, oggettivamente squadra di categoria superiore. Rimane in gara finché riesce ad attuare il piano partita: sprintare in contropiede ad ogni possesso come se non ci fosse un domani. Sperando al contempo di concludere con buone percentuali, ben coscienti che nel “control game” la sconfitta sarebbe stata certa. Così è stato per i primi due quarti dove la Traversi band gioca bene, difende duro e corre facendo canestro, con alcune azioni spettacolari. Questo nonostante l’ennesima perla dell’arbitro Biancalana il quale, dopo aver condannato il Bama alla sconfitta in Coppa Toscana con due fischi clamorosamente al contrario nell’ultimo minuto, si è ripetuto mettendo fuori gara Dal Canto, che aveva iniziato con 2 su 2 e un assist, dopo 3’, con altri due fischi fatti col “canone inverso”. A questo punto in via Marconi gridano un forte “anche basta” con l’arbitro pisano. A parte i dettagli “grigi” gli altopascesi hanno la faccia giusta sin dall’inizio. 24-25 al primo fischio ma Bama che sale di tono con un gran Mencherini coadiuvato da un Baroncelli (3 su 5 da 3p, 2 su 4 da 2p e 2 su 2 ai liberi) apparso in netta crescita dopo il lungo stop. Note liete anche da Chiarugi presente in area colorata e preciso ai liberi. Il resto molto a sprazzi con alti e bassi, in alcuni casi più i secondi che i primi. Rosablu che comunque vanno sul +10 (47-37) e lanieri che si aggrappano soprattutto alle doti balistiche di Berni, migliore in campo per distacco. 47-40 e ripresa dove gli ospiti aggiustano alcune cose in difesa e iniziano a giocare con più pazienza per abbassare il ritmo gara. Sale di tono Casella che fa male, come fa male Salvadori, mentre Artioli converte molti tiri liberi. 23 a 9 nel periodo e match ribaltato (56-63). Ci sarebbe tempo di recuperare per il Bama ma onestamente gli altopascesi spariscono pian piano dal campo, attaccando in modo troppo statico e  sbagliando tiri aperti (con anche un paio di “pali” sul tabellone). Prato invece sbaglia pochissimo, approfittando anche di alcuni clamorosi errori difensivi di Bini e soci. La differenza nel basket, alla fin fine, è tutta qui.


SERIE C: IL BAMA ALTOPASCIO CEDE DI SCHIANTO A SAN VINCENZO. FINISCE 89-52 PER I LOCALI

SAN VINCENZO BASKET 89

BAMA ALTOPASCIO 52

(23-18; 44-33; 63-43; 89-52)

Arbitri: Nocchi e Natale

SAN VINCENZO: Bongini 7, Guerrieri 10, Bazzano 2, Persico 8,  Cenerini, Giovani 2, Bertini 2, Mezzacapo 6,Battaglii, Bianchi 31, Guerra, Zanassi 16. All. Baroni

BAMA: Falchi 6, Dal Canto 9, Nieri 6, Bonfanti, Bini Enabulele 6, Galligani 4, Chiarugi, Baroncelli 4, Doveri 10, Mencherini 7. All. Traversi

Sarebbe stupido fare drammi per una sconfitta, anche se con i contorni di imbarcata, alla seconda giornata di campionato. Ma sarebbe altrettanto stupido trattare una rullata del genere come fosse routine. Contro un buon avversario, ingigantito dalla vacuità cestistica rosablu, il Bama regge 12’ dove, seppur in mezzo ad errori, gioca benino e rimane abbarbicato al match (32-26). 26 punti segnati in 12’ e ulteriori 26 nei restanti 28’. Evidente cartina tornasole della gara. Da lì in poi ci sono due triple consecutive: una di Zanassi e una dell’ottimo Bianchi, che chiuderà con 31 punti, ma con ben 22, leggasi ventidue, inconcedibili punti concessi già al 14’. Il tabellone segna 38-26, che diventa 44-33 all’intervallo. Ripresa e nei primi minuti l’attacco di San Vincenzo si inceppa segnando poco. Ci sono sogni di rimonta, ma i sogni muoiono all’alba visti i miseri 3 punti in 5’ per la Traversi band. Ci sono di contro enormi difficoltà in attacco, vuoi per le gambe toste avversarie, vuoi per tiri aperti che scheggiano a malapena il ferro o diventano grotteschi airballs. Ormai sinistra consuetudine. Match che si chiude a doppia mandata in favore dei ragazzi di Baroni che giocano bene e sul velluto, arrivando primi su ogni pallone vagante. -20 (63-43) al terzo fischio e ultima frazione dove i rosablu non riescono nemmeno a salvare la faccia. Sono in evidenti difficoltà fisiche, quindi tattiche e poi emotive (Bini Enabulele espulso per doppio fallo tecnico). Gli sparuti 19 punti altopascesi a referto negli ultimi 20’ rendono la sconfitta simile ad un Natale a Yakutsk (Siberia): -37. Un 89 a 52 che tra l’altro rappresenta il record negativo di punti segnati per una squadra altopascese nei 26 anni di militanza senior. Nieri unico a salvarsi nella serata da incubo, con  6 punti e un’intensità adeguata alla categoria. Altopascesi che devono velocemente resettare in settimana, con l’obbligatoria acquisizione di una condizione accettabile da parte di alcuni atleti. I, legittimi, commenti sarcastici a fine match, da parte del pubblico locale, all'uscita dal PalaGiovani rendono il reset doveroso. Lo rende doveroso soprattutto la storia rosablu. 


QUELLI CHE AMANO IL ROSABLU (PART 4)

New entry in questa stagione sportiva!! Si tratta della 𝐌𝐎.𝐕𝐈. 𝐈𝐦𝐛𝐚𝐥𝐥𝐚𝐠𝐠𝐢 𝐒𝐫𝐥, 𝐬𝐭𝐚𝐛𝐢𝐥𝐢𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐢𝐧 𝐯𝐢𝐚 𝐝𝐢 𝐓𝐢𝐠𝐥𝐢𝐨 𝟐𝟕𝟗 𝐈𝐍𝐓 𝐚 𝐂𝐚𝐫𝐫𝐚𝐢𝐚 (𝐋𝐮),specializzata nell’assemblaggio e progettazione di qualsiasi imballaggio in legno, in relazione alle caratteristiche del prodotto e alle normative vigenti. Con elaborazione su misura in 3D, per qualsivoglia tipologia o dimensione.

Tutto nasce da un’amicizia in comune. Un nostro sponsor storico ci comunica che la consolidatissima azienda di Carraia è disponibile ad un incontro conoscitivo tra la sua e la nostra realtà. Il tutto si trasforma in un appuntamento dove noi cerchiamo di trasmettere al Board aziendale i “quintali” di passione profusi dal 1990 ad oggi. I nostri risultati, i progetti, il bacino di utenza, l'ottimo seguito dei nostri social e sito web. La Mo.vi ci parla della propria filosofia aziendale, ci racconta come è nata l’attività e come si è sviluppata a 360°, ci spiega i piani di sviluppo per acquisire nuove quote di mercato, sia in estensione che in profondità.

Ci lasciamo con una a stretta di mano e un arrivederci, dandoci una settimana di tempo. Et voilà, la Mo.vi Imballaggi Srl sarà 𝐬𝐮𝐩𝐩𝐨𝐫𝐭𝐢𝐧𝐠 𝐬𝐩𝐨𝐧𝐬𝐨𝐫 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐬𝐞𝐫𝐢𝐞 𝐂 𝐔𝐧𝐢𝐜𝐚, con la gradita novità di assumere anche il ruolo di 𝐦𝐚𝐢𝐧 𝐬𝐩𝐨𝐧𝐬𝐨𝐫 𝐝𝐞𝐥𝐥’𝐢𝐧𝐭𝐞𝐫𝐨 𝐬𝐞𝐭𝐭𝐨𝐫𝐞 𝐦𝐢𝐧𝐢𝐛𝐚𝐬𝐤𝐞𝐭, nostro fiore all’occhiello dalla fondazione. Che dire se non … molto Bene. Anzi … benissimo!!

Il tutto unito ad un immenso GRAZIEEE!!


SERIE C : IL BAMA ALTOPASCIO SUPERA VALDISIEVE (69-64) CON LE UNGHIE E CON I DENTI

BAMA ALTOPASCIO 69

VALDISIEVE BASKET 64

(20-21; 35-36; 52-50: 69-64)

Arbitri: Salvo e Borchi

BAMA: Falchi 3, Dal Canto 16, Nieri, Bini Enabulele 12, Galligani 4, Bonfanti, Covino 6, Baroncelli 6, Doveri 13, Michelotti, Mencherini 9. All. Traversi

VALDISIEVE: Niccoli 3, Piccini N, Occhini 14, Simoncini 10, Lerede 5, Pilli 2, Valletti 7, Volpi 5, Ciacci ne, Municchi 11, Piccini C ne, Faticanti 7. All Pescioli

 

Un match che, come l’estate 2023, sembrava non finire mai. Una maratona di 2 ore e 10’, che se fosse stata prolungata da un overtime si sarebbe trasformata in after dinner. Due punti ottenuti dai rosablu con voglia, gruppo e “sbattimento”. Un po' il prosieguo delle gare precampionato, con buona difesa annacquata da percentuali deficitarie in attacco, evento questo che, visti i nomi nel roster rosablu, induce a credere che sia solo un fatto temporaneo. Detto questo il 62% ai liberi (23 su 37) e, soprattutto, il misero 11,8% (2 su 17) da tre punti devono essere migliorati, a partire già dalla prossima trasferta di San Vincenzo. E’ un 4 su 4 ai liberi di Dal Canto, migliore in campo (8 su 11 ai liberi, 8 su 9 da 2pt, 0 su 2 da 3 pt) a indirizzare il match a circa 2’ dalla fine (da 62-62 a 66-62). Prima c’era stato un altro “clutch moment”:27’, una schiacciata di Valletti porta Valdisieve sul + 8 (41-49) con il Bama sulle gambe. Un gap che in un match asfittico è sicuramente sinistro. Time out di coach Traversi e rosablu che, aiutati a dire il vero da tecnici in serie avversari (Faticanti, vice Bardini e coach Pescioli, espulso per doppio tecnico alla panchina), hanno il merito di rimanere sul pezzo, piazzando un contro-parziale di 11 a 1 sulla sirena del terzo quarto (52-50). I momenti, appunto. Quelli che decidono un match in equilibrio dall’inizio con il Bama senza Chiarugi e Mencherini che gioca sul dolore. Ci pensa Dal Canto che fa male in penetrazione poi condisce con due rubate. Galligani si fa trovare pronto e Mencherini converte un “and&one”. Bini Enabulele spolvera i tabelloni. I tiri liberi però gridano vendetta (1 su 6 nel frangente). 20-21 e seconda frazione dove Valdisieve alza i giri del motore fino quasi al grippaggio. Municchi prova ad ingranare, Occhini, bene la staffetta rosablu su di lui, pure. E’ Doveri, con due sciabolate morbide dal perimetro, a mantenere l’equilibrio (35-36 all’intervallo).Terza frazione come descritto e finale dove coach Traversi cala una zona triangolo a due, su Municchi e Occhini, che permette di allungare sul +6 (58-52). Ma Faticanti risponde. Mencherini in Jump e Covino in lay up ridanno il +5 (62-57). Simoncini e un lampo di Occhini sanciscono il 62-62. Tutto da rifare. Le mani di Dal Canto non tremano dalla lunetta (66-62) ma ancora la classe di Occhini va per il -2 (66-64) a 1’15” dalla sirena. E’ una penetrazione carpiata con avvitamento di Mencherini a mandare i titoli di coda (68-64). Gap a +5 (69-64) con un tiro libero di Bini Enabulele.


QUELLI CHE AMANO IL ROSABLU (PART 3)

Proseguiamo nel presentare i “𝐏𝐢𝐧𝐤’𝐧’𝐁𝐥𝐮𝐞 𝐋𝐨𝐯𝐞𝐫𝐬”. Anche in questo caso occorre risalire ai primi anni del decennio scorso, nello specifico al 2012. L’anno prima un nostro tifoso dell’epoca, residente in Valdinievole, invita a vedere un match dell’allora C Nazionale Francesco Stivala, titolare di Aci Montecatini Terme.

Nasce subito una grande passione visto che il Sig. Francesco diventa tifoso, sempre presente al PalaBridge, e spesso in trasferta. Decide quindi di dare un senso tangibile alla propria passione, divenendo secondo sponsor della nostra prima squadra e main sponsor giovanile, con l’avviatissima agenzia di pratiche auto/moto a 360°, pratiche per porto d’armi e molti altri servizi, sita in via Ugo Foscolo 43/45, a Montecatini Terme.

Un sostegno mai interrotto fino ad oggi.

“𝑷𝒖𝒓𝒕𝒓𝒐𝒑𝒑𝒐, 𝒑𝒆𝒓 𝒎𝒐𝒕𝒊𝒗𝒊 𝒑𝒆𝒓𝒔𝒐𝒏𝒂𝒍𝒊, - dichiara il Sig. Francesco Stivala - 𝒅𝒂 𝒂𝒍𝒄𝒖𝒏𝒊 𝒂𝒏𝒏𝒊 𝒏𝒐𝒏 𝒑𝒐𝒔𝒔𝒐 𝒆𝒔𝒔𝒆𝒓𝒆 𝒑𝒓𝒆𝒔𝒆𝒏𝒕𝒆 𝒔𝒖𝒍𝒍𝒆 𝒕𝒓𝒊𝒃𝒖𝒏𝒆 𝒅𝒆𝒍 𝒑𝒂𝒍𝒂𝒔𝒑𝒐𝒓𝒕 𝒅𝒊 𝑷𝒐𝒏𝒕𝒆 𝑩𝒖𝒈𝒈𝒊𝒂𝒏𝒆𝒔𝒆 𝒂 𝒕𝒊𝒇𝒂𝒓𝒆 𝒊 𝒄𝒐𝒍𝒐𝒓𝒊 𝒓𝒐𝒔𝒂𝒃𝒍𝒖. 𝑴𝒂 𝒔𝒆𝒈𝒖𝒐 𝒔𝒆𝒎𝒑𝒓𝒆 𝒄𝒐𝒏 𝒂𝒕𝒕𝒆𝒏𝒛𝒊𝒐𝒏𝒆 𝒊 𝒓𝒊𝒔𝒖𝒍𝒕𝒂𝒕𝒊 𝒅𝒆𝒍 𝒕𝒆𝒂𝒎 𝒄𝒂𝒑𝒊𝒕𝒂𝒏𝒂𝒕𝒐 𝒅𝒂𝒍 𝒑𝒓𝒆𝒔𝒊𝒅𝒆𝒏𝒕𝒆 𝑺𝒆𝒓𝒈𝒊𝒐 𝑮𝒖𝒊𝒅𝒊, 𝒄𝒐𝒍 𝒒𝒖𝒂𝒍𝒆 𝒉𝒐 𝒊𝒏𝒔𝒕𝒂𝒖𝒓𝒂𝒕𝒐 𝒖𝒏 𝒓𝒂𝒑𝒑𝒐𝒓𝒕𝒐 𝒄𝒉𝒆 𝒗𝒂 𝒐𝒍𝒕𝒓𝒆 𝒍𝒂 𝒑𝒂𝒓𝒕𝒏𝒆𝒓𝒔𝒉𝒊𝒑 𝒑𝒖𝒃𝒃𝒍𝒊𝒄𝒊𝒕𝒂𝒓𝒊𝒂 𝒐𝒓𝒎𝒂𝒊 𝒄𝒐𝒏𝒔𝒐𝒍𝒊𝒅𝒂𝒕𝒂. 𝑨𝒏𝒄𝒉𝒆 𝒊𝒏 𝒒𝒖𝒆𝒔𝒕𝒂 𝒔𝒕𝒂𝒈𝒊𝒐𝒏𝒆, 𝒄𝒉𝒆 𝒔𝒊 𝒑𝒓𝒆𝒂𝒏𝒏𝒖𝒏𝒄𝒊𝒂 𝒎𝒐𝒍𝒕𝒐 𝒅𝒊𝒇𝒇𝒊𝒄𝒊𝒍𝒆, 𝒔𝒖𝒑𝒑𝒐𝒓𝒕𝒆𝒓𝒆𝒎𝒐 𝒍’𝒂𝒕𝒕𝒊𝒗𝒊𝒕à 𝒂𝒍𝒕𝒐𝒑𝒂𝒔𝒄𝒆𝒔𝒆, 𝒔𝒊𝒂 𝒍𝒂 𝒔𝒆𝒓𝒊𝒆 𝑪 𝒄𝒉𝒆 𝒊𝒍 𝒔𝒆𝒕𝒕𝒐𝒓𝒆 𝒈𝒊𝒐𝒗𝒂𝒏𝒊𝒍𝒆 (la squadra under 14 n.d.r.). 𝑭𝒐𝒓𝒎𝒖𝒍𝒐 - conclude Stivala -𝒊𝒍 𝒎𝒊𝒐 𝒈𝒓𝒂𝒏𝒅𝒆 𝒊𝒏 𝒃𝒐𝒄𝒄𝒂 𝒂𝒍 𝒍𝒖𝒑𝒐 𝒂 𝒕𝒖𝒕𝒕𝒆 𝒍𝒆 𝒔𝒒𝒖𝒂𝒅𝒓𝒆 𝒆𝒅 𝒂 𝒕𝒖𝒕𝒕𝒊 𝒊 𝒔𝒐𝒔𝒕𝒆𝒏𝒊𝒕𝒐𝒓𝒊”


QUELLI CHE AMANO IL ROSABLU (PART 2)

𝐎𝐭𝐭𝐨𝐛𝐫𝐞 𝟏𝟗𝟗𝟎: nasce il Nuovo Basket Altopascio. Due giovani imprenditori, Claudio e Roberto Mazzanti, titolari della 𝐌𝐚𝐫𝐞𝐱 𝐈𝐦𝐛𝐚𝐥𝐥𝐚𝐠𝐠𝐢 𝐢𝐧 𝐥𝐞𝐠𝐧𝐨, 𝐜𝐨𝐧 𝐬𝐞𝐝𝐞 𝐨𝐩𝐞𝐫𝐚𝐭𝐢𝐯𝐚 𝐢𝐧 𝐯𝐢𝐚 𝐏𝐞𝐬𝐜𝐢𝐚𝐭𝐢𝐧𝐚 𝟑𝟑/𝐀- 𝐏𝐢𝐧𝐞𝐭𝐞 - 𝐅𝐮𝐜𝐞𝐜𝐜𝐡𝐢𝐨, decidono di sostenere la nuova creatura cestistica.

𝐒𝐞𝐭𝐭𝐞𝐦𝐛𝐫𝐞 𝟐𝟎𝟐𝟑: la 𝐌𝐚𝐫𝐞𝐱 𝐬.𝐧.𝐜. è ancora a fianco dei colori rosablu.

“𝘾𝙧𝙚𝙙𝙞𝙖𝙢𝙤 𝙙𝙞 𝙚𝙨𝙨𝙚𝙧𝙚 - dichiara il presidente altopascese Sergio Guidi - 𝙞𝙣 𝙖𝙢𝙗𝙞𝙩𝙤 𝙜𝙪𝙞𝙣𝙣𝙚𝙨 𝙙𝙚𝙞 𝙥𝙧𝙞𝙢𝙖𝙩𝙞. 𝙊𝙫𝙫𝙞𝙖𝙢𝙚𝙣𝙩𝙚 𝙘𝙞 𝙨𝙤𝙣𝙤 𝙨𝙩𝙖𝙩𝙞 𝙖𝙣𝙣𝙞 𝙞𝙣 𝙘𝙪𝙞 𝙡’𝙖𝙯𝙞𝙚𝙣𝙙𝙖 𝙣𝙤𝙣 è 𝙨𝙩𝙖𝙩𝙤 𝙖𝙘𝙘𝙖𝙣𝙩𝙤 𝙖 𝙣𝙤𝙞, 𝙢𝙖, 𝙨𝙖𝙡𝙫𝙤 𝙚𝙧𝙧𝙤𝙧𝙞 𝙨𝙞𝙖𝙢𝙤 𝙨𝙪𝙞 23/24 𝙖𝙣𝙣𝙞 𝙙𝙞 𝙨𝙥𝙤𝙣𝙨𝙤𝙧𝙞𝙯𝙯𝙖𝙯𝙞𝙤𝙣𝙚. 𝙁𝙖𝙩𝙩𝙤 𝙥𝙞ù 𝙪𝙣𝙞𝙘𝙤 𝙘𝙝𝙚 𝙧𝙖𝙧𝙤. 𝙋𝙤𝙨𝙨𝙞𝙖𝙢𝙤 𝙨𝙤𝙡𝙩𝙖𝙣𝙩𝙤 - conclude Guidi – 𝙛𝙖𝙧𝙚 𝙪𝙣 𝙞𝙢𝙢𝙚𝙣𝙨𝙤 𝙧𝙞𝙣𝙜𝙧𝙖𝙯𝙞𝙖𝙢𝙚𝙣𝙩𝙤 𝙚 𝙙𝙖𝙧𝙚 𝙞𝙡 120% 𝙥𝙚𝙧 𝙤𝙣𝙤𝙧𝙖𝙧𝙚 𝙡𝙖 𝙥𝙖𝙧𝙩𝙣𝙚𝙧𝙨𝙝𝙞𝙥”.

Parla Roberto Mazzanti titolare, insieme al fratello Claudio, dell’azienda: “𝙄𝙡 𝙉𝙪𝙤𝙫𝙤 𝘽𝙖𝙨𝙠𝙚𝙩 𝘼𝙡𝙩𝙤𝙥𝙖𝙨𝙘𝙞𝙤 è 𝙪𝙣𝙖 𝙧𝙚𝙖𝙡𝙩à 𝙨𝙩𝙤𝙧𝙞𝙘𝙖, 𝙢𝙖 𝙨𝙤𝙥𝙧𝙖𝙩𝙩𝙪𝙩𝙩𝙤 é 𝙪𝙣 𝙚𝙨𝙚𝙢𝙥𝙞𝙤 𝙙𝙖 𝙨𝙚𝙜𝙪𝙞𝙧𝙚. 𝘾𝙤𝙣 𝙧𝙚𝙨𝙞𝙡𝙞𝙚𝙣𝙯𝙖 𝙚 𝙥𝙖𝙨𝙨𝙞𝙤𝙣𝙚 𝙤𝙜𝙣𝙞 𝙖𝙣𝙣𝙤 𝙘𝙤𝙣𝙦𝙪𝙞𝙨𝙩𝙖 𝙩𝙧𝙖𝙜𝙪𝙖𝙧𝙙𝙞 𝙞𝙣𝙨𝙥𝙚𝙧𝙖𝙩𝙞, 𝙣𝙤𝙣𝙤𝙨𝙩𝙖𝙣𝙩𝙚 𝙙𝙞𝙛𝙛𝙞𝙘𝙤𝙡𝙩à 𝙚𝙣𝙤𝙧𝙢𝙞, 𝙙𝙞 𝙛𝙧𝙤𝙣𝙩𝙚 𝙖𝙡𝙡𝙚 𝙦𝙪𝙖𝙡𝙞 𝙘𝙝𝙞𝙪𝙣𝙦𝙪𝙚 𝙖𝙫𝙧𝙚𝙗𝙗𝙚 𝙙𝙚𝙩𝙩𝙤 𝙗𝙖𝙨𝙩𝙖. 𝙄𝙣 𝙥𝙞ù 𝙨𝙫𝙤𝙡𝙜𝙚 𝙪𝙣'𝙖𝙩𝙩𝙞𝙫𝙞𝙩à 𝙨𝙥𝙤𝙧𝙩𝙞𝙫𝙖 𝙘𝙝𝙚, 𝙤𝙡𝙩𝙧𝙚 𝙖𝙜𝙡𝙞 𝙤𝙩𝙩𝙞𝙢𝙞 𝙧𝙞𝙨𝙪𝙡𝙩𝙖𝙩𝙞, 𝙥𝙧𝙚𝙨𝙚𝙣𝙩𝙖 𝙧𝙞𝙨𝙫𝙤𝙡𝙩𝙞 𝙨𝙤𝙘𝙞𝙖𝙡𝙞 𝙚𝙫𝙞𝙙𝙚𝙣𝙩𝙞. 𝙋𝙚𝙧 𝙦𝙪𝙚𝙨𝙩𝙤 𝙙𝙖 𝙩𝙖𝙣𝙩𝙤 𝙩𝙚𝙢𝙥𝙤 𝙨𝙞𝙖𝙢𝙤 𝙖𝙡 𝙡𝙤𝙧𝙤 𝙛𝙞𝙖𝙣𝙘𝙤. 𝘿𝙖 𝙦𝙪𝙚𝙨𝙩’𝙖𝙣𝙣𝙤, 𝙤𝙡𝙩𝙧𝙚 𝙖𝙙 𝙚𝙨𝙨𝙚𝙧𝙚 𝙣𝙚𝙡 𝙥𝙤𝙤𝙡 𝙙𝙞 𝙖𝙯𝙞𝙚𝙣𝙙𝙚 𝙖 𝐬𝐨𝐬𝐭𝐞𝐠𝐧𝐨 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐒𝐞𝐫𝐢𝐞 𝐂 𝐮𝐧𝐢𝐜𝐚, 𝙞𝙢𝙥𝙚𝙜𝙣𝙖𝙩𝙞𝙫𝙖 𝙚 𝙙𝙞𝙨𝙥𝙚𝙣𝙙𝙞𝙤𝙨𝙖, 𝙨𝙖𝙧𝙚𝙢𝙤 𝙖𝙣𝙘𝙝𝙚 𝐦𝐚𝐢𝐧 𝐬𝐩𝐨𝐧𝐬𝐨𝐫 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐃𝐢𝐯𝐢𝐬𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐑𝐞𝐠𝐢𝐨𝐧𝐚𝐥𝐞 𝟑, 𝙘𝙤𝙣 𝙞 𝙘𝙤𝙡𝙤𝙧𝙞 𝙫𝙚𝙧𝙙𝙚 𝙚 𝙣𝙚𝙧𝙤. 𝙐𝙣 𝙩𝙚𝙖𝙢 𝙛𝙤𝙧𝙢𝙖𝙩𝙤 𝙙𝙖 𝙚𝙭 𝙧𝙖𝙜𝙖𝙯𝙯𝙞 𝙙𝙚𝙡𝙡𝙚 𝙜𝙞𝙤𝙫𝙖𝙣𝙞𝙡𝙞 𝙘𝙝𝙚 𝙝𝙖𝙣𝙣𝙤 𝙫𝙤𝙡𝙪𝙩𝙤 𝙧𝙞𝙢𝙚𝙩𝙩𝙚𝙧𝙨𝙞 𝙞𝙣 𝙜𝙞𝙤𝙘𝙤, 𝙧𝙖𝙜𝙜𝙞𝙪𝙣𝙜𝙚𝙣𝙙𝙤 𝙡'𝙖𝙣𝙣𝙤 𝙨𝙘𝙤𝙧𝙨𝙤 𝙡𝙖 𝙛𝙞𝙣𝙖𝙡𝙚 𝙥𝙚𝙧 𝙡𝙖 𝙥𝙧𝙤𝙢𝙤𝙯𝙞𝙤𝙣𝙚. 𝙌𝙪𝙞𝙣𝙙𝙞 - conclude Mazzanti - 𝙣𝙤𝙣 𝙘𝙞 𝙧𝙚𝙨𝙩𝙖 𝙘𝙝𝙚 𝙙𝙞𝙧𝙚: 𝙁𝙤𝙧𝙯𝙖 𝙧𝙤𝙨𝙖𝙗𝙡𝙪 𝙚… 𝙛𝙤𝙧𝙯𝙖 𝙣𝙚𝙧𝙤𝙫𝙚𝙧𝙙𝙞!!“

(𝐧𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐟𝐨𝐭𝐨 𝐚𝐥𝐜𝐮𝐧𝐞 𝐜𝐫𝐞𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐌𝐚𝐫𝐞𝐱)



IL BAMA CEDE AL DEBUTTO IN COPPA TOSCANA. VINCE UNION PRATO (65-61) AL PALABRIDGE

BAMA: Mencherini 21, Doveri 11, Dal canto 6, Bini Enabulele 10, Covino 3, Michelotti, Bonfanti, Chiarugi, Falchi 8, Galligani 2. All. Traversi

(15-17; 33-35; 50-49;61-65)

Match vero con difese ruvide. Primo quarto in equilibrio(13-15) poi Prato allunga con un Bama in difficoltà in attacco. 16- 28 a 3'50" dall'intervallo ma si accende Mencherini che segna 12 punti in 3'. Intervallo in equilibrio (33-35) e Bama che allunga ad inizio ripresa (50-43), ma non capitalizza per mani fredde ai liberi. Prato fa la voce grossa sotto canestro e accorcia sulla terza sirena (50-49). Altro allungo rosablu (58-51) nel quarto periodo ma alcuni tiri affrettati permettono agli ospiti di rientrare ed allungare nel finale. Bama eliminato.


QUELLI CHE AMANO IL ROSABLU (PART.1)

Oggi, domenica 17/9 ore 18,00, il Bama Altopascio debutterà in Coppa Toscana al Palabridge di Ponte Buggianese.

Ormai quasi tutti, giornali compresi, ci appellano Bama Basket a 360°. Una consuetudine imperfetta ma comprensibilissima. Sì, perché questa che inizia è la diciassettesima (!!!!!) stagione che la famosissima azienda altopascese che produce accessori in plastica per casa, giardino, storage e pet store, con sede operativa in Via Cantini 14, è a fianco del rosablu. Meglio ripeterlo: DICIASSETTESIMA!!.

Lo scoramento regnava sovrano quando nel 2007 un noto locale da ballo della zona decise di disimpegnarsi dal basket altopascese. Iniziarono molti colloqui inutili fino a che, a novembre, il titolare dell’azienda Bama Spa, Renzo Baiocchi, ci ricevette, ci ascoltò e ci disse: “ 𝙍𝙖𝙜𝙖𝙯𝙯𝙞, 𝙪𝙣𝙖 𝙢𝙖𝙣𝙤 𝙫𝙚 𝙡𝙖 𝙙𝙤 𝙫𝙤𝙡𝙚𝙣𝙩𝙞𝙚𝙧𝙞 𝙞𝙣 𝙦𝙪𝙚𝙨𝙩𝙞 𝙢𝙚𝙨𝙞, 𝙥𝙚𝙧 𝙞𝙡 𝙛𝙪𝙩𝙪𝙧𝙤 𝙣𝙤𝙣 𝙜𝙖𝙧𝙖𝙣𝙩𝙞𝙨𝙘𝙤, 𝙙𝙚𝙫𝙤 𝙫𝙖𝙡𝙪𝙩𝙖𝙧𝙚”.

Siamo arrivati al 17/9/2023.

E quando vediamo pagine pubblicitarie Bama su riviste a tiratura nazionale o estera, oppure spot sui principali network televisivi pensiamo:

“ 𝘾𝙞 𝙨𝙞𝙖𝙢𝙤 𝙖𝙣𝙘𝙝𝙚 𝙣𝙤𝙞, 𝙖𝙣𝙘𝙝𝙚 𝙣𝙤𝙞 𝙨𝙞𝙖𝙢𝙤 𝘽𝙖𝙢𝙖, 𝙣𝙤𝙞 𝙨𝙞𝙖𝙢𝙤 𝙞𝙡 𝘽𝙖𝙢𝙖 𝘼𝙡𝙩𝙤𝙥𝙖𝙨𝙘𝙞𝙤”.

E ne siamo orgogliosi.

Grazie.

(nelle foto di alcuni prodotti Bama)



DEBUTTO IN COPPA TOSCANA PER IL BAMA. ARRIVA UNION PRATO, PALABRIDGE 17/9 ORE 18,00

Un time out del Bama Altopascio
Un time out del Bama Altopascio

16/09/2023Palabox con canestro riparato, quindi, in teoria, fruibile. Ma il board di Via Marconi ha deciso di trasferirsi, per la prima volta nella sua storia, a Ponte Buggianese anche per la Coppa Toscana, kermesse che dalla sua nascita era stata sempre disputata nel paese del Tau. “ Se vinciamo contro Union Prato e passiamo il turno  -  dichiara il presidente altopascese Sergio Guidi – disputeremo anche i quarti di finale di Coppa, domenica 24/9, nel piccolo paese della Valdinievole, poi sarà campionato. Il basket senior si evolve dal punto di vista atletico alla velocità della luce e troppe cose sono pericolose e insicure nel Palabox, adatto solo per “basse” giovanili (da Under 15 in giù) e minibasket. Disputeremo, come serie C, anche gli allenamenti in un altro impianto, staccandoci dal resto. Al momento non ci sono spazi, lo faremo - conclude Guidi-  a partire dalla stagione prossima.

Fatta questa premessa i rosablu se la dovranno vedere, domenica 17/9 ore 18,00 PalaBridge,  con l’insidiosa Union Basket Prato. Squadra nata dalla fusione tra Basket Prato Giovane e Campi Bisenzio. Due ottimi team militanti l’anno passato in serie C Silver, dove si sono classificati nelle prime posizioni. I lanieri nel primo turno di coppa (Bama fermo, poiché militante in C Gold l’anno scorso) hanno superato di brutto (87-55) i Dukes di Sansepolcro, neopromossi ma autori di una campagna acquisti altisonante. Un compito impegnativo quindi per Bini Enabulele e soci che, per i noti motivi, non hanno potuto prepararsi al meglio in settimana, saltando un allenamento e disputandone due fuori sede. Ancora assente Baroncelli che rientrerà in tarda serata e sarà di nuovo disponibile dalla settimana prossima. Rientra invece Covino, ai box nell'amichevole con Quarrata. L’ingresso sarà gratuito e la franchigia rosablu fa appello ai propri sostenitori affinché facciano sentire come sempre il loro calore in questo momento problematico. Arbitreranno Biancalana e Cignarella di Pisa.

 


TROPPO FORTE E TROPPO AVANTI DANY QUARRATA PER IL BAMA ALTOPASCIO. FINISCE 82 A 60

Debutto rosablu ad alto coefficiente di difficoltà contro il Dany Basket Quarrata, squadra che ha chiesto, ed ottenuto, il ripescaggio in serie B Interregionale. Provano, e ci riescono, a rimanere attaccati al carro del match i ragazzi di Traversi (18-17, poi 36-32) per poi subire la maggior profondità del roster avversario, nonché la maggiore fisicità. Da segnalare l'assenza di Baroncelli e Covino, nonché il lieve infortunio occorso a Chiarugi dopo pochi minuti di gioco.



SERIE C: DOMANI 22/08, ORE 20.30 PALABOX DI ALTOPASCIO, INIZIA LA STAGIONE DEL BAMA

21/08/2023 - “Stessa spiaggia, stesso mare” cantava esattamente 60 anni fa Piero Focaccia. Uno dei primi, se non il primo, antesignano dei tormentoni estivi. Dopo 6 decenni anche il Bama Altopascio reinizia l’avventura in serie C sulla “stessa spiaggia”, leggi PalaBox di Via Marconi, per poi traferirsi nella sua vera casa: il PalaBridge di Ponte Buggianese. Domani sera ore 20.30, ritrovo ore 20.00, la truppa rosablu si presenterà sul parquet rovente di via Marconi agli ordini del preparatore Paolo Magrini ed i coach Maurizio Traversi e Salvatore Mantuano. Inizio soft con solo due sedute di test atletici, la prossima il 24/8, prima di iniziare con l’attività vera a propria da lunedì 28 agosto. Saranno assenti giustificati per averlo comunicato con largo anticipo: Samuele Doveri, Guido Galligani e Luca Falchi, che stanno consumando gli ultimi sgoccioli di vacanze.

 

“Ogni inizio – dichiara il  presidente altopascese Sergio Guidi – provoca una forte emozione. In estate abbiamo dato luogo ad una sfida: rifondare la squadra che aveva portato a termine uno splendido triennio. Abbiamo  lavorato giorno e notte, con il termine notte più che realistico. Credo, anzi sono sicuro, che siamo riusciti a creare un buon roster. Partiamo con qualche infortunio ma la  stagione sarà lunga, adatta ad uomini forti. Una sorta di sfida all’ok Corral, visto che su 22 squadre una verrà promossa in B e 10, leggasi dieci, saranno retrocesse in serie D. In pratica il 50%. Al di là delle facili, quanto tristissime, battute sul fatto di essere ancora nel PalaBox, che tralascio, mi preoccupano i 42 gradi segnalati ieri dal termostato interno, con le finestre sprangate inspiegabilmente da mesi. In pratica un bunker. Difficile, anzi impossibile fare sport in queste condizioni disastrose. Ma dobbiamo fare di necessità virtù, abbassare la testa ed andare avanti affrontando i nostri impegni con serietà e determinazione. Noi – conclude Guidi – siamo fatti così”.