Francesco Meucci
Francesco Meucci
23/06/2017 - Prima pedina nel nuovo scacchiere del Bama Altopascio. Si tratta di Francesco Meucci (Ala - 1988 - 1,98) in uscita dalla Pallacanestro Prato dove é stato due anni. Prima si é distinto a Pescia e, soprattutto, San Miniato. Uno dei protagonisti della cavalcata dalla C2 all serie B, I lanieri, proprio come il Bama, hanno vissuto quell' incredibile congiunzione astrale di finire ai playout con un record di 15 vinte e 15 perse. Fatto più unico che raro. E, ironia della sorte, é stata proprio Legnaia, superata ai playout dal Bama, a condannare alla retrocessione Prato con una vittoria di 1 punto sia in Gara 1 che in Gara 2. Fatto questo che é rimasto abbastanza indigesto a Francesco, il quale arriva in rosablu con una gran voglia di riscatto. Ecco le sue prime parole altopascesi: " Sono molto contento di entrare a far parte della "famiglia" NBA Altopascio. Da tutti mi é stata descritta proprio così. Un ambiente dove si lavora sodo, con una società più che seria, ma dove si sta bene sotto tutti i punti di vista, come sentirsi a casa propria. Ringrazio sia la società che mi ha cercato sia coach Maurizio Romani che ha deciso di darmi fiducia. La C Gold come sempre sarà un campionato tostissimo ma cercheremo di lavorare duro in palestra per toglierci più soddisfazioni possibili. Io personalmente poi devo togliermi anche qualche sassolino dalla scarpa riguardo la stagione passata a Prato. Quella retrocessione con 30 punti in classifica non mi é andata giù."  Meucci ha chiuso la sua seconda "temporada" a Prato con 12,2 punti di media a partita, tirando col 55% da 2 punti e col 37 % dall'arco, con inoltre circa 5 rebounds ad allacciata di scarpe. Questo il commento del presidente Guidi: " Al di là di come andranno le cose in stagione sono molto soddisfatto. Il primo obiettivo come coach, Maurizio Romani,  é in rosablu, il primo obiettivo come ala forte, che però può giostrare anche da centro e all'occorrenza da ala piccola , era Francesco Meucci: fatto. In un breve colloquio tra Francesco, Romani ed il sottoscritto davanti ad una pizza della nostra sagra, luogo che per noi é divenuto ormai come il mitico Hotel Gallia del calcio che fu, ci sia stato subito il feeling decisivo per l'accordo. E' per noi  motivo di grande orgoglio". Meucci si va ad aggiungere , per adesso, ai confermati Vannini, Cappa, Fiorindi e Siena, più i ragazzi del vivaio. Coach Romani e la società stanno valutando riguardo l'ulteriore costruzione del roster.

21/06/2017 - Si comincia a delineare il roster del Bama 2017/2018. Si riparte intanto dalla conferma di, ça va sans dire, capitan Francesco Fiorindi (Playmaker- 1988 - 1.88) ormai con i colori rosablu cuciti addosso. Insieme a lui anche l'altro "Pink'n'blue inside" Luca Siena (Guardia/Ala - 1990 - 1,89). Ancora nel Bama ci sarà anche Tommaso Cappa (Ala - 1983 - 1,96) dopo l'ottimo campionato disputato e, soprattutto, le altre doti palesate nella stagione. Resta in rosablu anche il totem d'area Fabio Vannini (Centro - 1987 - 2,06) dopo una stagione chiusa con 17 punti e 14 rimbalzi di media. Massimo Baroncelli, giunto a gennaio 2017 ad Altopascio ed artefice di una buona stagione, si é accordato con la Pallacanestro Empoli. Per il resto coach Romani sta valutando la composizione del roster in relazione al suo credo cestistico, nulla al momento é precluso.


Maurizio Romani
Maurizio Romani

16/06/2017 - Sciolto il nodo del nuovo coach per il Bama Altopascio. Sarà Maurizio Romani a guidare la squadra in C Gold nella prossima stagione. Romani proviene da una pausa dovuta a motivi familiari. Ultimo incarico alla Libertas Lucca dove, contro ogni pronostico, nel 2014/15 vince il campionato di serie D. L’anno dopo, con un team costruito in economia, sfiora un altro miracolo mantenendo la C Silver e mancando per un soffio la C Gold. I suoi inizi lo vedono al Cefa Castelnuovo, poi allo Junior Lucca nel 2000 ed alla Libertas Lucca dal 2001 al 2005. Poi Siena, sponda Virtus, come vice in B1 e coach nel giovanile. Nel 2009 approda alla Pallacanestro Lucca come head coach della B2. Quindi a Domodossola, dal 2010 al 2012, in C nazionale. Pausa e ritorno alla Libertas Lucca per lo strepitosa vittoria nel campionato di cui sopra. Nei giorni scorsi l’accordo con la franchigia del Tau. “Romani era il primo nome sul nostro taccuino - commenta il presidente altopascese Sergio Guidi - e sono ovviamente contento che arrivi in rosablu. Il suo passato, sia recente che remoto, non si discute. Siamo convinti che abbia capacità tecniche, leadership ed esperienza per consentirci di disputare un buonissimo campionato, dove l’obiettivo è mantenere la categoria, seppur con … licenza di uccidere ”.

Queste invece le prime parole in rosablu di Maurizio Romani: “Sono molto felice di essere il nuovo coach di Altopascio, e di farlo in una categoria importante come la C Gold. Arrivo in un realtà consolidata che pur mantenendo una dimensione provinciale, nel suo significato più positivo, compete da molti anni alla pari con società storiche, più strutturate e con maggiori budget, del basket toscano e non solo. Più volte in passato siamo stati vicini all’accordo ma per mille motivi non è mai accaduto. Sembrava quasi che questo matrimonio non s'avesse da fare. Ma quando un presidente come Sergio Guidi ti dimostra apprezzamento e fiducia reiterate nel tempo non si può restare indifferenti, questa è stata la volta buona. Porterò il mio bagaglio di esperienze ed entusiasmo al servizio della causa, non faccio proclami ma lavorerò al massimo per mantenere la categoria costruendo una squadra che abbia voglia di combattere e che renda orgogliosi i tifosi. Voglio solo gente che abbia a cuore i nostri colori, e che si alleni e giochi con la bava alla bocca. Passando spesso da Altopascio ho notato un cartellone con scritto “pane e ospitalità”, la mia sfida sarà quella di costruire un gruppo che distribuisca pane duro e renda la città più inospitale possibile agli avversari. Adesso lavoreremo per allestire il roster e trovare atleti che facciano al caso nostro, senza farci prendere dalla frenesia.”