C GOLD: IL BAMA CON FUNI E PICOZZA PER TENTARE DI SCALARE L'EVEREST LUCCA

Tu chiamalo se vuoi derby. Domenica ore 18,00, Palabridge di Ponte Buggianese, si affronteranno Bama Altopascio e Geonova Lucca. Uniche squadre della provincia di Lucca a giostrare in c gold. Già nella gara di andata, dopo il blitz rosablu in Coppa Toscana,  il team di Piazza asfaltò i rosablu (101 a 70) in seguito ad una grande prestazione. Prova a base di difesa aggressiva sui blocchi e cambi sistematici sui pick and roll. Fattori questi su cui lo staff tecnico altopascese ha lavorato in settimana per evitare ulteriori figure barbine. Uscire dai blocchi in modo scolastico "perché lo schema prevede quello" senza leggere la scelta fatta dal proprio difensore é una roba da under 14, così come non leggere chi si ha davanti sui cambi post pick and roll. A dire il vero i lucchesi mostrarono anche mano caldissima al tiro, tutto l'opposto degli altopascesi che si sciolsero come neve al sole nella ripresa. In quel match non doveva esserci De Falco, fermo ai box all'epoca da tre settimane, l'all around rosablu provò ad entrare ma, visto il riacutizzarsi dei problemi alla schiena, abbandonò la sfida dopo pochi minuti. In questa partita invece  i rosablu, per non farsi mancare nulla, saranno ancora privi del lungodegente De Falco, al quale ha mostrato "solidarietà" Orsini da tre settimane. Entrambi dovrebbero, condizionale d'obbligo, essere disponibili dal prossimo match. Cappa, in condizioni molto più che menomate nell'ultima gara a San Vincenzo sta lentamente recuperando. Il tutto salvo brutte sorprese last minute, aihmé frequenti, nell'ultimo allenamento di rifinitura. Inutile quindi parlare di corda in casa dell'impiccato: match dal pronostico chiuso a doppia mandata in favore dei lucchesi. Il tutto al netto di miracoli che possono sempre accadere. Ma servono miracoli veri, non a sprazzi. Il Bama dovrà scendere in campo con l'obiettivo innanzitutto di evitare una figuraccia come all'andata, con orgoglio e fiducia nei propri mezzi per sopperire alle assenze pesanti. Per poi alzare lo sguardo verso il tabellone e "vedere di nascosto l'effetto che fa". Fermo restando che il destino della Novelli Band si deciderà nelle prossime 3 gare, non certo in questa. Arbitreranno Luppichini e Luchi.