STAVOLTA CARRARA SORRIDE AL BAMA. SUPERATO IL CMC (75-82).

(19-26; 41-39; 60-62; 75-82)

Arbitri: Biancalana e Salvo

BAMA: Cappa 9, Pantosti 14, Meucci 7, Orsini 28, Razzoli 14, Lazzeri 2, Bini Enabulele 4, Trillò 2, Giovani 2, Pellegrini, Simonelli. All. Novelli

 

"Vincere fuori casa non é mai facile, nemmeno se giochi nel tuo giardino". Così afferma De Souza, famoso coach indiano. Quindi due punti, a meno che non siano conseguenza di un taglio profondo, sono sempre ben accetti. Un match, quello del PalaAvenza, iniziato per i rosablu sul modello Italia-Spagna del mondiale in corso. La palla gira che é un piacere, Orsini (e si é visto, eccome se si é visto) che recupera dal dolore al ginocchio rispetto alla partita con l'Audax: et voilà, avversari doppiati (13-26). Ramirez(27 per lui alla fine) é una sentenza e 19-26 al primo fischio. Sulle ampie rotazioni altopascesi Carrarez (scritto così perché si appoggia quasi totalmente a Ramirez) chiude sul + 2 all'intervallo. C'é spazio per il rientro di Lazzeri che é ancora lontano anni luce dal giocatore esplosivo che conosciamo, ma che piazza subito un canestrino niente male. Terza frazione e l'equilibrio regna sovrano con Razzoli tutta sostanza e Pantosti in versione Arsenio Lupin (6 scippi totali al play avversario). I ragazzi di Rossi rispondono con Borghini, Suriano ed i giovani. 60-62 e ultima frazione dove le squadre sono lunghe come ombre al tramonto. Nel finale un fade away di Trillò, due incursioni di potenza di Razzoli, un Pantosti che ruberebbe palloni anche a se stesso e, soprattutto, un Orsini due spanne sopra tutti (suoi i 10 punti finali) danno un gap rassicurante per la vittoria. Domenica primo (e ultimo) match al Palabox prima di trasferirsi a Ponte Buggianese per l'inizio del campionato. In via Marconi arriva La Spezia, uno dei torpedinieri del campionato, appena un gradino sotto la mega-corazzata Chiusi. Ci sarà da divertirsi.


BAMA INCIAMPA AL DEBUTTO IN COPPA (80-71)

 

AUDAX CARRARA       80

BAMA ALTOPASCIO    71

(11-24; 38-33; 61-44; 80-71)

Arbitri:Sgherri e Costa

BAMA: Pellegrini 3, Giovani 5, Orsini 6, Cappa 3, Trillò 10, Meucci 16, Pantosti 12, Razzoli 12, Bini Enabulele 4, Simonelli, Lazzeri n.e. All. Novelli

 

Tutte le squadra in questa fase sono un cantiere aperto. Il Bama, con le attenuanti di Trillò con solo due allenamenti nelle gambe, l'assenza di Lazzeri, nonché Orsini alle prese con un ginocchio malandato, é sembrato più un cantiere in attesa del permesso per poter aprire. O meglio, dopo un primo quarto in cui il portone del cantiere sembrava spalancarsi (11-24) nei restanti periodi si é richiuso con doppio lucchetto. I padroni di casa, decisamente più in palla e trascinati da un Tealdi in giornata di grazia (in area quarantello), a dire il vero complice una difesa allegra con brio, hanno pian piano allungato. Rosablu invece in progressivo spegnimento. Male la difesa e maluccio in attacco dove i 20 punti messi a segno nella parte centrale del match si possono tranquillamente configurare come scarsini anche in questo periodo. Buona prova di Pantosti e Razzoli. Sabato prossimo ancora PalaAvenza sponda Cmc Carrara. Consigliabile accelerare la pratica di richiesta apertura cantiere.