C FEMM: UNA CICALA FANTASTICA SFIORA IL MIRACOLO (47-50)

PIZZERIA LA CICALA ALTOPASCIO    47
GEA GROSSETO                                         50
(14-11; 14-29; 32-44; 47-50)
Arbitri: Bertilacchi e Cima
 
PIZZERIA LA CICALA: Menicucci 2, Sutera E: 4, Calanchi 19, Salvioni 7, Sutera G. 4, Cipollini, De Santi 3, Olivieri 1, Braccini 7, Buonaguidi. All. De Santi
 
Una Pizzeria la Cicala a dir poco commovente sfiora una clamorosa rimonta ai danni del più quotato Grosseto. Che dire di queste ragazze e del loro coach se non apostrofare il tutto con un semplice "chapeau". Le rosablu riescono a rientrare in un match dove solo chi ha un cuore grande come un campo da basket può riuscirci, e lo fanno con dedizione assoluta in difesa, gettandosi su ogni pallone come fosse l'ultimo.  Sospinte da un tifo incessante, con la magia del PalaBox , che sarà anche un vecchio angusto scatolone ma riesce a moltiplicare i decibel in modo esponenziale quando conta. Partono bene le altopascesi riuscendo a perforare la zona di Grosseto e al contempo mostrando a loro volta una zona efficace. 14-11 al primo fischio per la Cicala. E qui arriva il primo "coup de théatre" di Salvioni e compagne. Si piantano in modo clamoroso non riuscendo a trovare mai il filo del gioco, ma sciorinando solo tiri opachi. Il parziale per Grosseto é di quelli tremendi (18 a 0) con le altopascesi che addirittura chiudono a zero punti il quarto. Un guinness dei primati. La cosa ammazzerebbe un toro di Pamplona ma non le ragazze con il completino a stelle. La ripresa sembra infatti una passeggiata per le ospiti che volano sul 41-26 senza il minimo problema. Ma le ragazze rosablu iniziano a mordere i polpacci in difesa. Coach De Santi opta per una difesa "triangolo e due" che getta qualche sassolino negli ingranaggi delle biancorosse, che però allungano sul +15 (44-29) , che in una gara femminile é un Pordoi da scalare. Calanchi, out per tre falli, rientra e piazza una tripla a filo di terza sirena (44-32). E qui inizia lo show delle rosablu che difendono in modo feroce non concedendo più un tiro facile alle avversarie manco per sbaglio. Come una goccia che scava la roccia rosicchiano il gap dando concretezza a ciò he pareva impossibile. Una tripla di De Santi dà il -6, ed un 2+1 di Braccini il -3 . Grosseto é in panne ed é Calanchi con un "double" dall'arco a sancire il -1 (46-45). Purtroppo viene persa un'avversaria in transizione che appoggia in lay up (48-45) ma ancora Calanchi (migliore per la Cicala) ai liberi riporta le sue a -1 (48-47). Attacca Grosseto nella bolgia, c'é un tiro cortissimo ed un tagliafuori feroce delle altopascesi fa addirittura rotolare la palla fuori campo. Mancano 16" alla sirena, De Santi disegna il time out. Errore in penetrazione ma sul rimbalzo la palla é ancora per la franchigia del Tau. Rimessa, mancano 6" ma il tiro del sorpasso non entra. Rimbalzo delle avversarie e fallo subito a -1". 2 su 2: 50-47 finale. Onore a Grosseto che ha dimostrato la maggior caratura tecnica e soprattutto fisica. Ma onore alle ragazze della Pizzeria la Cicala che hanno dimostrato cosa voglia dire avere il cuore rosablu. Festeggiate, stremate, dal pubblico altopascese. Brave, anzi bravissime.

C FEMMINILE: PIZZERIA LA CICALA CEDE DI MISURA IN GARA 1

GEA GROSSETO                                        50
PIZZERIA LA CICALA ALTOPASCIO   45
Arbitri:Bellucci e Pastorelli di Livorno
 
PIZZERIA LA CICALA: Menicucci 4, Sutera E. 7 , Benedetti Stefanini R. 0, Calanchi 11, Sutera G. 5, Cipollini, De Santi 7, Lanzarini 5, Braccini 2, Buonaguidi 4. All. De Santi
 
Cede nel finale la Pizzeria la Cicala in gara 1 di playoff a Grosseto. Un match sulla carta impari che le rosablu sono però riuscite a tenere in bilico fino all'ultimo giro di lancette. Altopascesi, prive di capitan Salvioni,  sempre all'inseguimento delle maremmane, senza però mai mollare di un centimetro. Le padrone di casa fanno valere la loro maggior caratura fisica tentando lo strappo a 5'50" dalla sirena (43-35). Sembra l'inizio di un finale in discesa per le ragazze di Furi ma , ormai é risaputo, la "De Santi Band" non molla mai. Stringe ancor più i bulloni in difesa e piazza un parzialino di 5 a 1. Siamo sul 44-40 a -2'41'' dalla sirena. I quattro punti di gap rimangono (49-45) invariati quando si entra negli ultimi 30'' di gioco. Time out altopascese ed attacco rosablu con palla momentanemente persa, ma subito recuperata con uno scippo di De Santi che prova la tripla del -1 a -6", tripla però sputata dal ferro. Su rimbalzo Lanzarini commette fallo. Uno su due di Grosseto ai liberi (50-45) e titoli di coda sul match. Gara1 se l' aggiudica meritatamente Grosseto ma La Cicala é viva e pronta a lottare ancora. Gara 2 sabato prossimo 14/4 ore 21,15, PalaBox di Altopascio.

C FEMM: LA CICALA, MISSIONE COMPIUTA CONTRO VIAREGGIO

PIZZERIA LA CICALA ALTOPASCIO                       54

PALLACANESTRO FEMMINILE VIAREGGIO      49

(21-16; 31-25; 44-43; 54-49)

Arbitro: Borgioli di Massa

 

PIZZERIA LA CICALA: Sutera E. 7, Benedetti Stefanini R., Calanchi 6, Sutera G.7, Cipollini 5, De Santi 15, Lanzarini 4, Olivieri 2, Braccini 2, Buonaguidi 6. All. De Santi

 

Era il match, quello tra la Pizzeria la Cicala Altopascio e P.F. Viareggio  che decideva il settimo posto nella griglia playoff. Sì, perché visto il blitz al fotofinish all'andata ( 43-42) un controblitz delle versiliesi avrebbe consentito a quest'ultime il sorpasso in vista dell'ultimo chilometro. E' proprio il caso di dire: missione compiuta. Le ragazze di De Santi evitano così nella post season la corazzata Prato e se la vedranno con Grosseto. Avversario tostissimo ma che in stagione regolare é stato messo in difficoltà per oltre metà gara dalle rosablu. Tornando al match buon inizio di Salvioni (assente) e compagne che dettano i ritmi di gioco facendo leva sulla coralità, con De Santi ad ergersi sul gruppo (alla fine 15 punti per lei). 21-16 al primo fischio con le ospiti che però rimangono in scia  chiudendo sul -6 all'intervallo lungo (31-25). Terza frazione e la faccenda sembra complicarsi. Viareggio profonde il massimo sforzo ed il match si incanala sui binari del thrilling come all'andata (44-43 al terzo fischio). Ci vuole una prova d'orgoglio delle altopascesi, che puntualmente arriva. La Pizzeria la Cicala, sospinta dal tifo del PalaBox, riesce ad acquisire un piccolo tesoretto che mantiene fino alla sirena. Finisce nel tripudio rosablu. Adesso pausa pasquale, i playoff inizieranno nel week end 7/8 aprile. 


C FEMMINILE: LA CICALA LOTTA MA CEDE A GROSSETO (62-53)

GEA GROSSETO                                        62

PIZZERIA LA CICALA ALTOPASCIO   53

(12-17; 24-30; 39-38; 62-53)

Arbitro: Giustarini di Grosseto

 

LA CICALA: Sutera E.7, Benedetti Stefanini R.2, Calanchi 15, Salvioni 3, Cipollini 2, De Santi 17, Lanzarini 2, Braccini 5, Buonaguidi. All. De Santi

 

Una buonissima Pizzeria la Cicala lotta su ogni pallone per tutto il match su campo della seconda in classifica Grosseto. Purtroppo é l'ultima frazione a decretare la sconfitta per le rosablu dopo che le ragazze di De Santi avevano condotto per metà gara e giocato testa a testa fino al fischio del terzo periodo. Parte subito bene ai blocchi di partenza Altopascio che colpisce con buona precisione al tiro dalla media e dall'arco. 12-17 e la sostanza non cambia fino all'intervallo con la Cicala brava a rintuzzare ogni tentativo di rientro avversario (24-30). Inizio ripresa e come previsto le maremmane si rifanno sotto mettendo la freccia sulla terza sirena (39-38). Si va negli ultimi 10 minuti e la stanchezza per le altopascesi si fa sentire. Cé un piccolo break delle padrone di casa che sancisce i due punti. Rosablu che non riescono a rientrare ma che comunque danno segnali di netta ripresa. Da segnalare il duo De Santi/Calanchi: 17 punti la prima e 15 la seconda.


C FEMM.:LA CICALA SI FERMA AL 20', Q5 FIRENZE PASSA (27-45)

PIZZERIA LA CICALA         27

QUARTIERE 5 FIRENZE   45

(11-15; 19-19; 22-32; 27-45)

Arbitro: Cima di Viareggio

 

PIZZERIA LA CICALA: Menicucci 2, Sutera E. 1, Calanchi 5, Sutera G. 3, Cipollini, De Santi 3, Lanzarini 3, Olivieri, Braccini 2, Buonaguidi 8. All. De Santi

 

La Pizzeria la Cicala cede il passo tra le mura amiche al Quartiere 5 Firenze. Prive di capitan Salvioni infortunata le rosablu si bloccano nella ripresa segnando solamente 8 punti in 20 minuti. Lo score finale degli scarsi 27 punti a referto ne é la dimostrazione. Peccato perché dopo un primo quarto con le ragazze di De Santi costrette ad inseguire c'è l'impatto all'intervallo lungo (19-19). Ripresa e la Cicala, complice l'ottima difesa fiorentina ed il nervosismo per un arbitraggio "pittoresco", si pianta, segnando solo 3 punti nel terzo periodo. 22-32 ed iniziano gli ultimi 10' con, in teoria, ancora la possibilità di recupero da parte delle altopascesi. Le polveri bagnate invece danno luogo ad un ulteriore allungo delle ospiti, che vincono senza patema alcuno. Il team di De Santi deve ora riordinare le idee e giocare le prossime gare, play-off compresi, con mente sgombra e voglia di divertirsi. La missione di inizio anno é compiuta, anzi stracompiuta, manca soltanto una ciliegina sulla torta. Meglio se più di una.


C FEMM.:PIZZERIA LA CICALA, GIORNATA NO A FIRENZE ( 63-45)

BALONCESTO FIRENZE                              63

PIZZERIA LA CICALA ALTOPASCIO        45

(22-11; 34-23; 54-33; 63-45)

Arbitro: Borsani di Pescia

 

PIZZERIA LA CICALA: Menicucci 2, Sutera E. 14, Benedetti Stefanini R. 1, Calanchi 5, Salvioni 4, Cipollini 2, De Santi 2, Lanzarini, Braccini 2, Buonaguidi 3. All. De Santi

 

Esce nettamente sconfitta la Pizzeria la Cicala sul campo del Baloncesto Firenze. Squadra oggettivamente di caratura fisica nettamente superiore. Un primo quarto in salita (22-11) rende ancor più difficile il compito di per sé già difficoltoso per le rosablu. Le altopascesi contengono il gap all'intervallo (34-23) nella speranza, come spesso é accaduto, che il terzo quarto sia quello della riscossa ma non é così. Anzi. Dopo la pausa le gigliate spingono ancor più sull'acceleratore, finalizzando buoni contropiedi e avendo la meglio a rimbalzo. Si chiude alla terza sirena sul +21 per le fiorentine. Match chiuso a doppia mandata. Ultimo periodo con entrambi i coach che amplificano le rotazioni in vista dei prossimi incontri e, soprattutto, della post season. Da segnalare le buone prove di Sutera e De Santi.


C FEMM. : LA CICALA CALA ALLA DISTANZA A LIVORNO (47-30)

PIELLE ROSA LIVORNO                          47

PIZZERIA LA CICALA ALTOPASCIO    30

(12-17; 23-22; 36-25; 47-30)

Arbitro: Testi di San Miniato

 

LA CICALA: Sutera E. 2, Calanchi 8, Benedetti Stefanini R., Sutera G. 5, Cipollini 3, De Santi 1, Lanzarini 4, Buonaguidi 5, Braccini 2. All. De Santi

 

Una buona, anzi buonissima, Pizzeria la Cicala nei primi due quarti. Le rosablu, scese sul parquet della Pielle Rosa a Livorno senza Salvioni e Menicucci influenzate, iniziano il match con l'atteggiamento giusto. Chiudono il primo quarto a +5 e segnando 17 punti (12-17) che sono tantissimi per questo tipo di campionato. Le padrone di casa, spinte da Amendolea (14 punti) però non ci stanno, si ricordano di essere uno dei top team del torneo e ritornano in gara. Sostanziale equilibrio all'intervallo (23-22) e ripresa  dove si accende la spia della riserva per le rosablu. In pratica non c'é gara nei secondi 20 minuti. Le ragazze di De Santi segnano solo 8 punti in due quarti e le padrone di casa allungano senza particolari problemi. Dando ancora più importanza al successo rosablu dell'andata (63-53) , da catalogare come autentica impresa.


C FEMM.: LA CICALA  ESCE SCONFITTA DA SAN MINIATO (52-40)

PALL.FEMMINILE SAN MINIATO      52

PIZZERIA LA CICALA ALTOPASCIO   40

(15-12; 27-22; 37-27; 52-40)

Arbitro: Borgioli di Massa

 

LA CICALA: Menicucci 2, Sutera E. 9, Calanchi 8, Salvioni 8, Benedetti Stefanini F. 4, Sutera G., Cipollini 1, De Santi 1, Lanzarini 5, Buonaguidi 2. All. De Santi

 

La trasferta era stata catalogata come insidiosa e tale si é rilevata. La Cicala cede il passo a San Miniato al termine di un match che l'ha vista cedere pian piano al cospetto delle padrone di casa. L'inizio infatti vede un sostanziale equilibrio con le rosablu che cedono leggermente all'intervallo (27-22). Nella terza frazione, in genere "territorio" delle altopascesi, San Miniato prende l'inerzia del match chiudendo sul +10 (37-27). Ultimi 10 giri di lancette con Salvioni e compagne che provano a rientrare ma non é serata. San Miniato controlla e vince meritatamente. Sconfitta che non pregiudica nulla, la zona pericolante é ancora a debita distanza. Rosablu che devono andare avanti a testa bassa, per rialzarla a fine campionato. 


C FEMM.: CICALA, BLITZ IN QUEL DI CASTELFIORENTINO (46-56)

BASKET CASTELFIORENTINO               46
PIZZERIA LA CICALA ALTOPASCIO      56
(19-9; 21-27; 22-41; 46-56)
Arbitro: Arfaioli di Castelfiorentino
 
LA CICALA: Menicucci, Sutera E. 5, Benedetti Stefanini R., Calanchi 17, Salvioni 6, Benedetti Stefanini F. 9, Sutera G.3, De Santi 7, Lanzarini 7, Braccini 2. All. De Santi
 
La Pizzeria la Cicala mette un altro mattone nella "casa salvezza" andando ad espugnare il parquet di Castelfiorentino. Le rosablu salgono a quota 12 punti mantenendosi a ridosso dei quartieri nobili della classifica e mettendo 8 punti di distanza rispetto alla zona calda. Un match infrasettimanale in trasferta, a 45 km di distanza, porta sempre con sé molte insidie poiché molte atlete devono far conciliare i propri impegni lavorativi con quello sportivo. L'inizio partita infatti é problematico  con le altopascesi molli in difesa e imprecise in attacco. Al decimo le castellane sono già in doppia cifra di vantaggio (19-9) ma la Cicala reagisce con violenza piazzando a cavallo tra l'intervallo lungo e la terza sirena un parziale di quelli che tolgono il fiato. 18 a 2 prima del thé caldo (21-27) proseguendo con un ulteriore 14 a 1 nella terza frazione. Si entra così negli ultimi 10 minuti con le rosablu sul +19 (22-41). Un gap che nel basket femminile corrisponde, a meno di miracoli, alla sicurezza della vittoria. Le ragazze di De Santi mollano qualcosa ma chiudono in totale controllo. Ottima prova di Calanchi autrice di 17 punti conditi da numerose triple.

C FEMMINILE: LA CICALA "UP&DOWN" CON GROSSETO (33-42)

PIZZERIA LA CICALA ALTOPASCIO   33

GEA BASKETBALL GROSSETO           42

(14-7; 23-14; 27-28; 33-42)

Arbitro: Fabiani

 

LA CICALA: Sutera E. 3, Calanchi 6, Salvioni 2,  Cipollini, De Santi 5, Olivieri 2, Braccini, Buonaguidi 2, Lanzarini 7, Sutera G. 6 . All. De Santi 

 

Peccato. La Pizzeria la Cicala sfodera due quarti di ottimo livello contro una delle corazzate del campionato per poi cedere nella ripresa. L'inizio infatti vede le maremmane in grandi difficoltà con le rosablu che invece mostrano un buon basket. 14-7 al primo fischio che funge da viatico per una seconda frazione ancor migliore, dove oltre all'attacco funziona molto bene anche la difesa. Intervallo lungo sul 23-14 per le altopascesi e terzo periodo dove si spenge la luce rosablu. Le avversarie entrano in campo con ben altro piglio e piazzano un parziale di 14 a 4 che incanala il match su connotati fisici e di basso punteggio, poco congeniali alle ragazze di De Santi. L'ultima frazione vede ancora l'attacco di Salvioni e compagne con le polveri bagnate. Sono solo 10 punti messi a segno in 20' di gioco. Le grossetane chiudono meritatamente sul +9. Non c'é tempo per pensare. Prossimo match basilare per La Cicala in chiave salvezza. Il 6/2  ore 21,15 a Castelfiorentino. 


C FEMM.: NETTA SCONFITTA PER LA CICALA CON PRATO (37-27)

PIZZERIA LA CICALA ALTOPASCIO   37

PALL. FEMMINILE PRATO                  72

(9-19; 14-39; 23-45; 37-72)

Arbitro: Del Taplano di Brusciana Terme

 

LA CICALA: Menicucci, Suetera E., Calanchi, Salvioni 9, Benedetti Stefanini F. 4, Cipollini, De Santi 13, Olivieri 9, Braccini 2, Buonaguidi. All. De Santi 

 

Match da dimenticare per la Pizzeria La Cicala nel campionato di Serie C Femminile. Soprattutto seconda frazione da dimenticare. Le ragazze di De Santi di fronte alla capolista Prato rimangono in partita pochi minuti chiudendo sotto di 10 al primo fischio. Se nella gara di andata Salvioni e compagne avevano avuto la forza di reagire e lottare fino agli ultimi istanti così non accade al PalaBox. Secondo periodo con parziale di 20 a 5 ospite e partita chiusa a doppia mandata all'intervallo lungo (14-39). Nella ripresa le altopascesci, prive di Lanzarini e Giuseppina Sutera, provano a ridimensionare il gap ma non é proprio giornata. Le avversarie dimostrano tutto il loro valore dilagando fino al + 35. Gli incontri dove funziona poco o nulla capitano sempre nell'arco di un campionato. L'importante e voltare pagine e reagire nel prossimo match di mercoledì 31/1. Sempre al PalaBox contro un altro avversario di primissimo livello: Grosseto.


C FEMM.: VITTORIA THRILLING A VIAREGGIO, FINISCE 42 A 43

PALL. FEMMINILE VIAREGGIO               42
PIZZERIA LA CICALA ALTOPASCIO       43
(15-9; 23-20; 35-42; 42-43)
Arbitro: Natucci di Lucca
 
LA CICALA: Menicucci 7, Calanchi 6, Salvioni 8, Benedetti Stefanini F., Sutera G. 2, Cipollini 6, De Santi 2, Lanzarini 2, Braccini 2, Buonaguidi 8. All. De Santi
 
Che il match non sarebbe stato facile lo si sapeva, che sfociasse in un finale thrilling un pò meno. Imprevedibilità del basket. La Pizzeria la Cicala conquista due punti pesantissimi in chiave salvezza andando ad espugnare sul filo del rasoio il campo della P.F. Viareggio. Una vittoria che permette di mettere 6 punti tra le rosablu e la zona pericolante, per questo preziosissima, anche se forse sofferta più del lecito. Ma l'assenza di Elisa Sutera, nonché le condizioni deficitarie di molte altre atlete , mixando il tutto con una megapausa, tra feste e rinvii, di oltre 40 giorni, lasciavano presagire che ci sarebbero stati molti sassolini negli ingranaggi della Pizzeria la Cicala. L'inizio infatti é stentato con le versiliesi che chiudono la prima frazione sul 15-9. La Cicala rimane comunque aggrappata al match fino all'intervallo (23-20). E' la terza frazione che sembra dare un scossone alla gara con le altopascesi che alzano l'intensità difensiva e chiudono alcuni contropiedi preziosi. Il parziale del terzo quarto sancisce un +10 (22-12) per le ragazze di De Santi. E' 35-42 al terzo fischio, sembra allungo decisivo, che però allungo non é. Ultimi 10 minuti e le padrone di casa hanno il merito di non mollare, ricuciono pian piano e rientrano in rotta di collisione con le rosablu. E' perfetto equilibrio. Il team del Tau però mantiene i nervi saldi negli istanti finali per chiudere positivamente sul filo di lana. Cicala sale a 10 punti, Viareggio rimane a 4.

C FEMM. : IL NR 5 NON E' IL QUARTIERE GIUSTO PER LA CICALA

QUARTIERE 5 FIRENZE                         54

PIZZERIA LA CICALA ALTOPASCIO   37

(17-9; 31-20; 39-28; 54-37)

Arbitro: Ricca di Firenze

 

PIZZERIA LA CICALA: Menicucci, Sutera E. 4, Calanchi 11, Salvioni 8, Benedetti Stefanini 8, Sutera G., Cipollini, De Santi, Lanzarini 4, Braccini 2. All. De Santi

 

Cede al PalaVamba di Firenze la Pizzeria la Cicala. Le rosablu si sono presentate in terra gigliata con molti problemi fisici e con alcune assenze. Fatto questo che ha inciso sull'inizio del match che ha visto le padrone di casa scappare sul +8. Che sia stato l'inizio a dare il "la" alla sconfitta lo si evince dai parziali dei restanti periodi dove le ragazze di De Santi hanno in pratica mantenuto lo svantaggio inalterato. Dal 17-9 della prima frazione si é passato al 31-20 dell'intervallo lungo. Ripresa e coach De Santi prova ad allungare la difesa ma lo status fisico generale non provoca scossoni nel gap. Altopascesi sempre a -11 sulla terza sirena (39-28) che però non mollano e provano il tutto per tutto. Ma come succede spesso in questi casi o si riesce nell'intento di rientrare nel match o alla fine l'intensità cala a dismisura provocando un passivo più sostanzioso. Buono il debutto stagionale di Federica Benedetti Stefanini: 8 punti dopo 9 mesi di inattività. Adesso pausa natalizia con un bilancio più che positivo per la Pizzeria la Cicala. 4 vittorie e 3 sconfitte dopo sette incontri, in un campionato difficilissimo come la serie C unica di quest'anno,  é un record che chiunque in via Marconi avrebbe sottoscritto davanti ad un notaio in estate. 


C FEMMINILE:CICALA KO CON ONORE NEL PALABOX SEMIBUIO

PIZZERIA LA CICALA ALTOPASCIO   39
BALONCESTO FIRENZE                        49
(6-7; 16-20; 26-29; 39-49)
 
PIZZERIA LA CICALA: Menicucci 4, Sutera E. 7, Calanchi 6, Salvioni 10, Sutera G. 3, De Santi 1, Lanzarini 1, Olivieri 1, Braccini 2, Buonaguidi 4. All.  De Santi
 
In un Palabox ai limiti della praticabilità cede per la prima volta in casa la Pizzeria la Cicala nel campionato di Serie C Femminile. Nella "penombra" (solo metà riflettori funzionanti)  e nel gelo polare dell'impianto del Tau causa guasto alla centralina Enel le altopascesi non ce la fanno nello scontro al vertice contro l'ottimo Baloncesto Firenze. Primo quarto e Salvioni e compagne non segnano mai su azione. Sono infatti tutti dalla lunetta i 6 punti messi a referto dalle rosablu al primo quarto, anche Firenze balbetta in attacco (6-7). Secondo periodo e c'é sostanziale equilibrio con le fiorentine che tentano di allungare ma con le altopascesi sempre pronte a far sentire il fiato sul collo alle avversarie (16-20 all'intervallo). Ripresa e c'é un nuovo allungo ospite (20-28) con coach De Santi che ordina una zone-press che permette di recuperare molti palloni. Fatto questo che consente un nuovo rientro (26-29) sulla terza sirena. Rientro che avrebbe potuto divenire sorpasso, peccato per le percentuali non buone ai tiri liberi. Iniziano gli ultimi 10 minuti di gioco e c'é subito un infortunio per capitan Salvioni , vittima di una ferita al labbro, costretta ad abbandonare campo e PalaBox per sottoporsi alle cure del caso. Il Baloncesto mostra più freschezza atletica e allunga sul +9 (29-38). Qui c'é l'altro fatto surreale: black-out e buio totale. Passano circa 20 minuti prima che torni la luce e riprenda il gioco. Baloncesto ha un migliore approccio dopo la lunga pausa e riesce a dare una spallata alle rosablu che sbagliano alcuni canestri elementari. Sono due jumps della lunga fiorentina Giovannini (classe 1998) a permettere l'allungo decisivo alle ragazze di Ricci. La De Santi band ha comunque il grande merito di lottare come se non ci fosse domani sino all'ultimo secondo, gettandosi su ogni pallone come  se il match fosse in equilibrio. Fatto questo che le fa uscire dal campo a testa altissima e che sottolinea,  anche se forse non ce n'era bisogno, che la Pizzeria la Cicala e Squadra con la "esse" maiuscola. 

C FEMMINILE:LA CICALA,NERVI D'ACCIAIO A "STEEL CITY"(39-43)

PALLACANESTRO PIOMBINO                 39
PIZZERIA LA CICALA ALTOPASCIO       43
(3-8; 11-24; 21-39; 39-43)
Arbitro: Filippelli di Livorno
 
PIZZERIA LA CICALA: Menicucci, Sutera E. 9, Benedetti Stefanini, Calanchi 12, Sutera G. 2, De Santi 2, Lanzarini 2, Braccini 4, Buonaguidi 8. All. De Santi
 
Nervi d'acciaio a "Steel City" per la Pizzeria la Cicala Altopascio che  fa il blitz al palatenda di Piombino e aggancia la vetta della classifica in affollata coabitazione. Sono infatti Grosseto, Prato e Baloncesto Firenze le compagne delle rosablu a quota 8 punti (quattro vittorie ed una sconfitta). Altopascesi che si iscrivono quindi al ruolo di mina vagante del campionato al cospetto di team sulla carta di gran lunga più accreditati. Coach Dan Peterson sosteneva che le gare si decidono nel terzo periodo e, come spesso é accaduto nelle precedenti gare, le rosablu sembrano farne tesoro, sgommano di brutto e raggiungono il +18 sulla terza sirena, con il controllo del match nella consolle di coach De Santi. L'inizio era stato asfittico (3-8) e già nei secondi 10 minuti di gioco la Cicala aveva iniziato a volare concedendo briciole in difesa alle avversarie (11-24 all'intervallo lungo).  Si rientra dagli spogliatoi e, come detto, capolavoro di Salvioni e compagne (21-39).  Le rosablu però compiono l'errore di togliere le mani dal volante troppo presto e Piombino ha il merito di crederci rientrando ampiamente in gara. Ma nervi d'acciaio dicevamo. Dote indispensabile nel basket per portare a casa due punti, soprattutto in trasferta. Domenica prossima, ore 21,00 PalaBox, scontro al vertice (chi l'avrebbe mai detto) con la corazzata Baloncesto Firenze.

C FEMMINILE:LA CICALA VOLA NEL 3° QUARTO CON LIVORNO

PIZZERIA LA CICALA ALTOPASCIO        63
PIELLE ROSA LIVORNO                              53
(18-16; 29-29; 51-39; 63-53)
Arbitro: Bertilacchi di Capannori
 
LA CICALA: Menicucci, Sutera 16, Benedetti Stefanini, Calanchi 11 Salvioni 18, Cipollini 1, De Santi 4, Lanzarini 5, Braccini 5, Buonaguidi 3. All. De Santi
 
Continua a volare La Cicala e supera la corazzata Pielle Livorno nella terza gara consecutiva, bizzarrìa del calendario, tra le mura amiche. E' un terzo quarto da leccarsi i baffi ad infiammare il PalaBox ed a spianare la strada verso due punti non pronosticabili quando meritati. Il parziale di 22 a 10 ad inizio ripresa ha marchiato a fuoco il match dopo che nei primi due quarti aveva regnato l'equilibrio. Pronti via ed il match é piacevole con le rosablu che tengono botta di fronte alle labroniche. 18-16 al primo fischio e gara che prosegue sul filo del rasoio fino a quando le squadre non vanno a prendere un the caldo all'intervallo (29-29). Al rientro in campo le ragazze di De Santi non mollano un millimetro in difesa, corrono, segnano in transizione e dall'arco che é un piacere. 51-39 e iniziano gli ultimi 10 minuti ma la "Cicala-band" tiene duro, contiene il ritorno delle avversarie e chiude vincendo senza affanni. Ottima prova del duo Salvioni/Sutera, chirurgico,  ma anche del duo Lanzarini/Braccini, bravo a lottare duro in tonnara per 40' contro lo strapotere fisico avversario.

SERIE C FEMM: LA CICALA SUPERA ANCHE SAN MINIATO (40-35)

PIZZERIA LA CICALA ALTOPASCIO 40
BASKET SAN MINIATO                        35
(15-5; 27-19; 36-23; 40-35)
Arbitro: Macigni
 
PIZZERIA LA CICALA: Menicucci 2, Sutera E. 2, Calanchi 2, Salvioni 5, Sutera G. 2, De Santi 14, Lanzarini 5, Olivieri 2, Braccini 2, Buonaguidi 4. All. De Santi
 
Fa valere ancora la legge del PalaBox la Pizzeria la Cicala nel campionato di serie C Femminile. Le altopascesi superano San Miniato in un match che dapprima sembrava una discesa ardita ma che ha poi presentato molte risalite di Battistiana memoria. Se contro Castelfiorentino la precisione al tiro delle altopascesi aveva scavato il solco tra loro e le avversarie, stavolta sono state le scarse percentuali a rimettere in gara le valdelsane. Iniziano infatti molto bene le rosablu che chiudono il primo quarto concedendo soltanto 5 punti a San Miniato (15-5). Ospiti che rosicchiano il gap all'intervallo approfittando della notevole imprecisione al tiro delle ragazze di De Santi (27-19). Nella ripresa Salvioni & co. sembrano allungare in modo perentorio producendo a tratti basket di buon livello. Il 36-23 della terza frazione sembra essere foriero di sonni tranquilli ma così non é. Sanminatesi che non mollano e tornano in partita anche se La Pizzeria la Cicala ha la freddezza per mantenere il gap che le consente di portare a casa la seconda vittoria su tre gare. 

PIZZERIA LA CICALA ALTOPASCIO            58
BASKET CASTELFIORENTINO                     34
(20-13; 38-20; 43-27; 58-34)
Arbitro: Luppichini
 
PIZZERIA LA CICALA: Menicucci 1, Sutera E. 10, Calanchi 9, Salvioni 3, Sutera G. 7, Cipollini 6, De Santi 9, Lanzarini, Braccini 4, Buonaguidi 9. All. De Santi
 

 

Bella vittoria della Pizzeria la Cicala nel campionato di serie C femminile. Partono subito bene le ragazze di De Santi e con un primo quarto a manetta "refertano" 20 punti, con le avversarie che però non mollano a quota 13. Seconda frazione e le rosablu accelerano ancora mostrando sprazzi di bel gioco e contropiedi da applausi. 38-20 all'intervallo lungo e match, se non chiuso, socchiuso. Le avversarie provano a rientrare ma Salvioni e compagne rimangono concentrate mantenendo  quasi inalterato il gap nella terza frazione (+16, 43-27), per poi non alzare le mani dal manubrio, anzi, negli ultimi 10 minuti di gioco. Finisce con un +24 per la gioia delle numerose bambine del minibasket. In tribuna a fare il tifo con striscioni e "make-up" ispirati ai colori del paese del Tau. C'è poco tempo per gioire perché mercoledi prossimo, nel turno infrasettimanale, al Palabox arriverà San Miniato. Altra gara tosta anzichenò.

 


PALLACANESTRO FEMMINILE PRATO    56

PIZZERIA LA CICALA ALTOPASCIO            53

(17-12; 33-15; 46-44; 56-53)

Arbitro: Sferruzza di Firenze

 

LA CICALA: Sutera E. 10, Benedetti Stefanini, Calanchi 6, Salvioni 12, Sutera G. 2, Cipollini 4, De Santi 10, Lanzarini 7, Braccini 2, Buonaguidi. All. De Santi

 

E' una prima parte di gara da dimenticare a condannare le ragazze della serie C Femminile, targata Pizzeria la Cicala Altopascio. Il team di De Santi rimane in scia delle pratesi (retrocesse dalla serie B) al primo fischio (17-12) ma nella seconda frazione c'è un black-out rosablu. Le padroni di casa piazzano un parziale di 16 a 3 che sembra marchiare a fuoco il match. 33-15 all'intervallo e invece c'è la grande reazione altopascese che nel terzo periodo sciorina un ottimo basket , iscrivendo a referto ben 29 punti contro i 13 delle padrone di casa. 46-44 e gara completamente riaperta. L'equilibrio regna sovrano ma nel finale le atlete del Tau, forse per lo sforzo profuso per il rientro, non hanno la lucidità necessaria per piazzare il colpo del k.o. Le laniere prevalgono di misura. Comunque sia grande prova di carattere da parte delle rosablu.