QUINTA SAGRA DELLA PIZZA ROSABLU: THE LAST NIGHT ...

Stasera ultima sera della 5^ Sagra della Pizza Rosablu. La prima largamente condivisa anche sui nostri sito web e social. Sul playground Cefa Castelnuovo e Folgore Fucecchio si contenderanno in finale il trofeo Avis Under 15.  "... se stiamo uniti gli altri ci potranno assomigliare, essere uguali certamente mai ... ", recita il nostro inno ufficiale: " Noi amiamo il rosablu". Pensiamo sia proprio così. Ci sono altre società che forse, anzi sicuramente, fanno basket meglio di noi. Con numeri più importanti, progetti più ambiziosi e potenzialità economiche nettamente superiori. Ma non potranno mai essere uguali noi. Organizzare ogni anno una kermesse del genere (un immenso grazie a Gaia) non è come sorseggiare una spuma. Ci sono mille cavilli burocratici e pratici a cui adempiere. E' una cosa che a primo impatto ci spaventa, noi che non siamo del mestiere. Ma ogni anno, come per incanto, partiamo. Con ... appunto, Gaia che da segretaria si trasforma nella coordinatrice in pizzeria e non solo. Sara, capo istruttrice minibasket,  che prepara e guarnisce le pizze, insieme a Massimo, nostro istruttore, al fratello Jacopo,  nostro ex giocatore, nonché marito di Gaia. Nicoletta, altra istruttrice, che dà invece una mano in cucina. Ambra e Chiara (anche loro istruttrici) che servono ai tavoli, con l'aiuto di coach Giuntoli, dirigenti e presidente, più relative consorti e/o figli/e. Alla cassa il dirigente responsabile della società Stefano Genovesi. A dar man forte un nostro ex giocatore come Matteo Mandroni, un genitore new entry: " speedy" David Forassiepi e la dirigente del Baskin (nonché ex istruttice) Elisa Lami. C'è ancora bisogno?? Nessun problema !! Ci pensano le persone meravigliose della pro-loco di Spianate, sempre pronte ad aiutarci: Olga, Stefano, Lorena, Bruno, Daniela e altri. Può darsi che ci dimentichiamo di qualcuno, ci scusiamo in anticipo. Forse, e sottolineiamo forse, diciamo un'eresia, ma tendiamo a dare una spiegazione affascinante, quanto misteriosa, a questa sinergia. Che siano gli antichi geni dei Frati Ospitalieri del Tau che si tramandano a noi dal XIII secolo?? Eresia?? Chissà ...  Quest'anno poi , per la prima volta in 5 anni, sole a catinelle in tutti i 6 giorni di manifestazione. Tanto che ogni sera, alla fine, sarebbe venuta voglia di sedersi a bordo playground, sotto il cielo stellato,per bere qualcosa  tutti insieme chiacchierando fino all’alba. Magia di quest’estate che sembra non finire mai. Magia del rosablu. Un grande grazie a tutti coloro che sono venuti, e verranno stasera,  a trovarci. Un grazie ancor più grande a Piero Tintori, che si è sempre fatto in quattro per la buona riuscita nelle precedenti edizioni. Quest’anno ha dovuto forzatamente passare la mano. Siamo tutti vicini a lui ed alla sua famiglia.