NON C'E' DUE SENZA TRI…LLO'

Il completino n. 41 é ancora in magazzino. Sì, perché, dopo una breve parentesi nella stagione 2013/14, in quella 2016/17 Stefano Trillò (1988 – Ala/centro -1,93) é tornato ad indossare questi strani colori, e scelse quel numero, mai più usato negli anni successivi. Poi Stefano ha optato per altre esperienze, noi pure, fino ad arrivare all’agosto 2019 dove entrambi abbiamo deciso di dar luogo al famoso proverbio (modificato ad hoc) di cui al titolo. Una scelta ben ponderata sia da parte nostra, alle prese con un budget anoressico, che da parte sua, in quanto oggetto di interessanti offerte dalla C Silver. Ha scelto di nuovo il rosablu perché sa che cosa si provi ad indossarlo e conosce alla perfezione il nostro ambiente. Ha scelto di rimanere in C Gold, dando la priorità alla categoria nei confronti del dio euro (chapeau !!). Ha scelto di giostrare ancora nel top regionale del basket senior perché vuol confermare l'ottima stagione disputata l'anno passato  a San Giovanni Valdarno (10,8 punti e 5,4 rimbalzi ad ogni palla a due). L'innesto a base di "garra charrua" che ci voleva nel reparto underglass. Happiness. Welcome back Steve !!  



UN CLASSE 2001 NEL BAMA ALTOPASCIO 2019/20

Si tratta del giovane Emanuele Simonelli (2001 - ala - 1,90), cestista cresciuto nel vivaio del Vela Viareggio (che ringraziamo per la fattiva collaborazione) per poi essere ceduto al Pistoia Basket. Questa stagione per lui sarà durà, o estremamente piacevole e tremendamente stimolante, dipende da quanto é accesa la fiamma per la palla a spicchi. Giocherà in prestito da Pistoia nell'under 20 (e nel caso anche in serie D) a Viareggio, e nel contempo si allenerà e farà parte del roster della C gold rosablu. Indi per cui passerà tutte le sere o quasi respirando l'odore del cuoio misto a parquet. Attività che porterà avanti "sciroppandosi" il treno Viareggio/Altopascio a/r 4 volte a settimana. A fine stagione valuterà i suoi miglioramenti, che, indubbiamente, ci saranno. Umiltà, entusiasmo, passione. Lo diremo fino alla noia : son questi i giovani che ci fanno innamorare ... 



DI PADRE IN FIGLIO ... SASHA PELLEGRINI IN ROSABLU

Figlio d'arte per eccellenza. Suo padre Stefano (alias Ciccio) é stato il dominatore delle minors per un ventennio. E per qualche mese nel 2004 ha indossato la "camiseta" rosablu. Adesso il figlio Sasha Pellegrini (2000 - guardia/play - 1,78) approda in via Marconi. Provenienza dal Montecatini Terme Basketball, dove la stagione scorsa era inserito nel roster della serie B e dove, giovanissimo, nel 2015/16 ne ha calcato il parquet. Quest'anno ha deciso di mettersi in gioco e ha scelto i nostri colori per dare una mano alla causa salvezza. Guardia rapida e molto tecnica, buon ball-handling e penetrazione. Sarà senz'altro una pedina molto utile nello scacchiere di coach Novelli.



IL RA(GA)ZZO DI LIVORNO ANCORA IN ROSABLU

Maurizio Pantosti (1998 - 1,80 - play/guardia) vestirà ancora i nostri colori nella prossima stagione. Gli incastri dovuti ai paletti economici imposti dal numero di mezzi o interi parametri hanno dilatato un pò i tempi di conferma. Ora ci siamo, finalmente possiamo ufficializzare la presenza nel roster del "rocket-man" labronico. Per lui al debutto in gold 18,7 minuti e oltre 7 punti a gara. 53% da due punti, 30% dall'arco e 60% ai liberi. Numeri che dovranno essere, e sicuramente lo saranno, migliorati nella prossima stagione. Dovrà capire quando sarà il momento di accendere il turbo e quando invece sarà il caso di viaggiare a due cilindri. Il famoso "timing" che non si può comprare né su Amazon, né su Ebay e né su Groupon. Lo si può scoprire solo vivendo ... pardon giocando. Fermo restando che quando apre il turbo nei polpacci é proprio un bel vedere. Grande Mau !!



MANCINI ANCORA IN VIA MARCONI ...

Stiamo proseguendo, senza fretta ma con le idee chiare, rispettando alla lettera il programma riguardante la costruzione del roster dal budget minimale. Ok...rosa low cost, ma che dovrà essere all'insegna del motto "pride to play in C Gold". Uno che questo orgoglio ce l'ha, anzi ce l'ha sempre avuto é Francesco Mancini (preparatore fisico). Sì, perché dopo aver indossato la casacca rosablu nel lontano 2012 in C nazionale (aihmé per pochi mesi causa un crociato malefico) é tornato ad indossare questi strani colori l'anno passato. Dimostrando competenza massima ed entusiasmo contagioso, una vera e propria dinamo che dà energia in ogni allenamento ed in ogni pre-gara. Quest'anno, visto il brusco calo dell'età media,  intensificherà ancor più la propria attività. Sì perché ci sarà da abbassare le gambe e produrre litri di bava in difesa, nonché uscire con graffi sulle braccia a  rimbalzo se vorremo salvarci. E chi meglio di Mancio può aiutarci in questa difficile missione?? 



BEH...PIU' GIOVANI DI COSI' ...

22/07/2019-Sarebbe piaciuto anche a noi stupire comunicando l'ingaggio di Cristian Young, provenienza Dartmouth College, New Hampshire. Questo lo lasciamo ad altre franchigie. Noi invece comunichiamo, con grandissimo piacere, l'arrivo di Cristian Giovani (1,78 - play/guardia - 2000) in rosablu. Giovane quindi di nome e di fatto, già appuntato, ammesso che siano ancora in commercio, sui taccuini dei dirigenti rosablu, dopo che la stagione scorsa ci aveva fatto penare non poco al Palabridge con la maglia del San Vincenzo. Per lui 14 punti ed un solo errore al tiro in quell'occasione. Ha chiuso la stagione in riva al tirreno con 4,8 punti a match in 18 minuti di utilizzo (45% da 2 punti, 38% da 3 punti e 78% ai liberi). Noi continuiamo con al nostra linea verde ramarro e siamo convinti che Cristian abbia grandissimi margini di miglioramento per poter diventare un fattore in C Gold. Poi quando un ragazzo di 19 anni dimostra una maturità incredibile dicendoci: "Io voglio dimostrare tutto il mio valore, il discorso economico non mi interessa. A me interessa migliorare e meritarmi la C Gold. Il resto non conta nulla". E beh ... "We are falling in love"...vecchi romantici della palla a spicchi ...



ESISTONO ANCORA, ALESSIO RAZZOLI LO DIMOSTRA

18/07/2019 - Dateci un pizzicotto per favore ... Ormai non credevamo più che esistessero ancora giovani cestisti che appena chiamati ci dicessero senza esitare nemmeno un attimo: "Grazie dell'opportunità. Io voglio continuare a giocare in C Gold, sono uno dei vostri e sono a disposizione". E' il caso di Alessio Razzoli (1998 - ala - 1,92) che vedendosi chiuso nel suo ruolo ad Agliana ha sciorinato 'sta pò-pò di risposta alla nostra chiamata. Un "gronchi rosa" in questa marea di giovanotti la cui tecnica sta al basket come una donna magra ad un quadro di Botero. Ma appena superato il metro e novanta, con una doppia cifra allegata in un match, si affidano ad agenti, agenti segreti, agenti speciali, 007, ecc.ecc. Oppure chiedono euro come coriandoli a carnevale nonostante il background sia pari, o quasi, a zero. Quindi é assodato, esistono ancora ragazzi così. Noi siamo felici di accogliere Alessio nel mondo rosablu, ben conoscendo le sue doti di "paint fighter", la sua serietà, il tutto abbinato alla mano dall'arco niente male. Ci sarà utile, anzi utilissimo nella lotta per la salvezza. Grazie Alessio per essere così come sei ... Come scriveva il grande Totò: " Sciapò''!!



METTI UN ... "ORSO" NEL MOTORE ...

12/07/2019 - "Metti un tigre nel motore" ero lo slogan pubblicitario di un noto carburante in un carosello degli anni 70. Il Bama invece, per il terzo anno consecutivo, mette Stefano Orsini (1991 - guardia - 1,92), al secolo Orso, nel proprio motore. Quindi oltre ai "semper fidelis" Cappa e Meucci anche l'atleta livornese sceglie la continuità, ovverosia i colori rosablu. Giocatore esplosivo, dall'1c1 arrestabile solo con materiale bellico, aggiungere poi difesa e tiro da fuori molto affidabili, guarnire col fatto che può giocare anche playmaker... shakerare il tutto ... et voilà il "pink'n'blue" cocktail é servito. La scorsa stagione ha viaggiato ad oltre 12 punti di media, anche se ha dovuto fare i conti con alcuni infortuni. Il più serio di questi gli ha procurato 20 giorni di stop che hanno minato il suo rendimento al rientro sul parquet, nella fase calda del campionato. Ma ad averne di giocatori così !! Let's go bear !!



JEFFREY BINI ENABULELE ANCORA CON NOI !!

08/07/2019 - Ha iniziato a respirare l'aria della C Gold due stagioni orsono con un pò di minutaggio in 16 partite su 26. L'altr'anno in pianta stabile nel roster con oltre 11' a gara. 11' fatti di sostanza, garra, rimbalzi e contatti fisici come se grandinasse. Unico giocatore in circolazione che ha più contatti in area che sul suo profilo facebook. Stiamo parlando di  Jeffrey Bini Enabulele (1999 - 1,96 - ala/centro). Giocatore cresciuto nel vivaio e che in questa stagione, visto il roster per ora con due soli senior, che diventeranno tre, avrà ancora più minutaggio. E se addolcisse un pò la mano dalla media distanza potrebbe diventare il "capitan futuro" rosablu. Era entrato nel mirino di altri colori delle minors, in categorie più basse, ma vuoi mettere indossare il rosablu anziché il bianco-verde, il bianco-rosso o il bianco-blu? Priceless ... of course ... Provaci Jeffrey !!



SI AGGIUNGE ANCHE MEO ALLA CIURMA ROSABLU

04/07/2019 - E siamo al terzo anno anche per Francesco Meucci (1988 - Ala -1,98) sul vascello rosablu. I soli tre senior schierabili in questa traversata difficilissima verso mete sconosciute imponevano, anzi impongono, tre prerogative: tecnica di prim'ordine, attaccamento ai colori e credere nel "we not me". Meo, é il secondo senior,dopo capitan Cappa, che ha queste tre prerogative. Per il terzo senior verranno valutate con calma tutte le situazioni. Ecco quindi un altro "triennials" in casa rosablu. Stagione la scorsa dove la mano educatissima dall'arco e il suo "fox shot" nei pressi del ferro hanno tolto molte castagne dal fuoco nei momenti chiave del match. Si é dovuto sobbarcare, per una miriade di infortuni nel reparto, molti scontri in varie tonnare sparse in Toscana. E chissà...forse succederà ancora. Tanto nessuno potrà mai fermare il suo "fox shot" ... Welcome Meo !!

 



L'AGENTE K ANCORA IN ROSABLU

03/07/2019 - "Un mare calmo non ha bisogno di un capitano esperto", frase estrapolata da un vecchio libro di avventure. Ma datosi che il mare che dovrà affrontare il piccolo vascello rosablu sarà tutt'altro che calmo, ed alcune traversate saranno pericolosissime, chi meglio di Tommaso Cappa (1983 - Ala - 1,95) poteva esserne il capitano?? Ormai Tommy, il Salvatore Aranzulla del parquet, é al quarto anno in rosablu, ed al secondo da capitano. Sarebbe riduttivo parlare di media punti, rimbalzi e assist per lui. Leadership, parola giusta al momento giusto, condivisione totale dei problemi e degli obiettivi societari, profondo assertore del "we not me" sul parquet e metronomo svizzero a disposizione di coach Novelli. In più unico giocatore in circolazione che usa ancora il "gancio cielo" di "Jabbariana" memoria. No, per lui non possiamo parlare di cifre. Proprio non é il caso. "Tommy quest'anno sarà dura con la squadra che faremo"... "Meglio, le cose più difficili sono e più mi diverto". Che dire ...



BEN, MOLTO BEN, BENISSIMO.

01/07/2019 - E il primo listello della barca rosablu é inchiodato. Ben Lazzeri (1998 - guardia/ala - 1,92) sarà di nuovo in rosablu anche nella prossima stagione. Giocatore dall'evidente talento, che non ha potuto mostrare a causa di un grave infortunio che lo ha tolto dal 28x15, dopo solo 3 gare di campionato nella trasferta di Montale. Match dove Ben griffò il blitz con 10 punti pesantissimi nel finale. Da lì il classico calvario fatto di potenziamento, intervento, complicazioni e di nuovo potenziamento. Sarà pronto per l'inizio della preparazione e sarà sicuramente un tassello importante nel giovane equipaggio rosablu. Lunga ed estenuante la trattativa: "Ben, il prossimo anno sei dei nostri??"... " Certo, mi sono trovato benissimo ad Altopascio e voglio reiniziare da dove avevo lasciato". Dolce musica per le nostre orecchie. Parafrasando una famosa canzone: " Quello che i giovani (spesso) non dicono".



ANCHE MAURIZIO ANDREINI RIMANE IN ROSABLU

 

Continuano le conferme in casa altopascese. Anche Maurizio Andreini ha deciso di rimanere in rosablu per la stagione che andrà ad iniziare. Sarà assistente insieme ad Andrea Giuntoli della prima squadra e si occuperà dei gruppi under 14 ed under 13, insieme al responsabile del settore giovanile Giacomo Novelli. Nello specifico siederà in panchina con gli under 14. Un arrivo importante dopo il biennio denso di soddisfazioni da lui trascorso nel giovanile a Viareggio. Oltre a ciò si occuperà del lavoro tecnico individuale,qualora sia richiesto,e, last but not least, assumerà il ruolo di DS, coordinando, a stretto contatto con la dirigenza ed i vari coach, l'attività di reclutamento estiva. Anche per lui un grande in bocca al lupo !! 


LA BARCA ROSABLU AL BATTESIMO NEL MAR BASKET 2019/20 CON 3 RICONFERME

Seppur in mezzo a mille difficoltà anche questa stagione il team del Tau tenta di togliere la barca rosablu dal cantiere per provare a farla navigare. Il primo tassello é la riconferma di Giacomo Novelli alla guida della prima squadra, dopo la buona stagione appena conclusa. Giacomo ha condiviso appieno le esigenze societarie attuali e si é reso disponibile a sposare la causa altopascese in toto. Quest'anno il suo coinvolgimento sarà ancora maggiore visto che, oltre a dirigere la squadra esordienti, seguirà anche i gruppi Under 14 e 13 in coabitazione con un coach al momento da definire. Ricoprirà inoltre il ruolo di responsabile del settore giovanile per un rilancio dello stesso in ottica triennale. Confermato anche Andrea Giuntoli che continuerà ad allenare il gruppo Under 18 Silver, oltre a ricoprire l'ormai storico ruolo di assistente in prima squadra. Straconfermata inoltre Sara Stefanini come responsabile del settore minibasket. Tre paletti ben piantati nel terreno per provare a tirar su la tenda rosablu nel migliore dei modi. Un grande in bocca al lupo a tutti !!